Pantelleria, i Carabinieri intensificano i controlli: denunce e sanzioni

785

Durante il fine settimana appena trascorso i Carabinieri della Stazione di Pantelleria hanno intensificato i controlli sull’isola denunciando in stato di libertà 7 persone.

Un soggetto classe 81 è stato deferito per essere stato sorpreso mentre abbandonava, in zona protetta, rifiuti e residui di mobilia con annesso frigorifero senza alcuna autorizzazione; controlli anche volti al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, per questo una donna classe 73 è stata deferita all. A.G. per essere stata trovata in possesso, a seguito di perquisizione domiciliare e personale, di 2 piante di canapa indiana (marijuana); una bustina di cellophane contenente 2 gr. di sostanza stupefacente tipo marijuana; un contenitore in plastica contenente 10 gr. di sostanza stupefacente tipo marijuana; una lampada alogena riscaldante; un misuratore di temperatura; 7 flaconi di fertilizzanti.

Una donna nata e residente sull’isola, classe 56 deferita poichè, avendo ereditato 3 fucili da caccia, ometteva di farne denuncia all’ufficio di PS e li deteneva senza un valido titolo di Polizia; un uomo classe 43 invece essendo in possesso di una pistola, cambiava il luogo di custodia senza farne denuncia non custodendo l’arma in modo previsto per questo veniva denunciato.

Due coniugi originari e residenti a Milano, di fatto domiciliati a Pantelleria, sono stati deferiti poichè a seguito di controllo, oltre alla presenza di 1 fucile regolarmente denunciato presso la Stazione Carabinieri di Pantelleria, si rilevava la presenza di 4 carabine e 2 pistole denunciate dagli stessi presso il commissariato di PS di Milano ma trasferite sull’isola senza darne comunicazione all’autorità di PS.

Controlli anche alla circolazione stradale e sanzioni elevate al codice della strada, deferito anche un giovane classe 86 di Marsala in quanto sorpreso alla guida di un autoveicolo con tasso alcolemico superiore alla soglia rilevanza penale. Medesimo contesto, veniva altresì sanzionata amministrativamente una persona per violazione normativa contenimento covid-19. Lo stupefacente veniva sequestrato in attesa di essere deposito presso l’ufficio corpi di reato della Procura Marsala. Armi invece ritirate cautelativamente.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDroga nei vasi di fiori e nei cassetti di casa: denunciato 41enne a Castelvetrano
Articolo successivoCaso Liceo “Allmayer”, soluzione “rimandata”