Paladangelo come hub vaccinale. Calamia (Nursind): “Accelerare i tempi perché troppi disagi per anziani e soggetti fragili”

571

Disagi per le vaccinazioni all’ospedale di Alcamo e il Nursind chiede di accelerare sull’utilizzo del PalaDAngelo.

immagine di repertorio
immagine di repertorio

Paladangelo come hub vaccinale? Un comunicato della Regione Siciliana aveva dato conferma, questa agognata da tempo anche in riferimento alle difficoltà riscontrate e testimoniate in un nostro articolo e sottolineate anche in un comunicato del NURSIND, nel quale si individua come problematica da superare celermente quella della tempistica in riferimento all’HUB, “tra le ipotesi di parla del primo maggio, una data lontanissima considerato che in questi giorni abbiamo ricevuto decine di segnalazioni su disagi” da parte dei più anziani che devono sostare all’aperto davanti all’ospedale in attesa del vaccino, con una organizzazione che può e deve certamente essere migliorata”. Ad esprimersi in merito è il segretario territoriale di Trapani del NURSIND, Salvo Calamia.

Nello stesso comunicato il NURSIND si rivolge all’amministrazione, all’Asp e al governo regionale” per far si che si acceleri sulla tempistica, sottolineando ancora che “abbiamo visto con i nostri occhi soggetti fragili attendere all’aperto, spesso col rischio di assembramento e tutto ciò non può essere accettato. Tra tutti i luoghi idonei che abbiamo è necessario risolvere il problema logistico al più presto, non si capisce quale sia il problema che non si possa risolvere in tempi rapidi”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSicilia, da domani 3 giorni di vaccini per gli over 60 con Astrazeneca senza prenotazione
Articolo successivoSicilia, altre 6 “zone rosse” in 4 province