Alcamo. Vaccinazioni in Parrocchia e la speranza di ritornare alla normalità VIDEO

6027

Vaccinazioni in Parrocchia: dall’Oratorio Salesiano di Alcamo, Parrocchia Anime Sante, un messaggio di speranza per un celere ritorno alla normalità

ALCAMO. Due le Parrocchie dove è stato possibile avere somministrato il vaccino anti covid-19, “Anime Sante” e “Gesù Cristo Redentore”, quindi come ci ha testimoniato un signore che stava per vaccinarsi, “due luoghi di speranza per il futuro“. Noi siamo andati presso l’Oratorio salesiano, Parrocchia Anime Sante, per testimoniare le impressioni di coloro che hanno deciso di approfittare di questa iniziativa regionale, Vaccinazioni in Parrocchia, che ha visto partecipare la Curia con grande entusiasmo. Purtroppo in Sicilia l’obiettivo era raggiungere circa 50 mila soggetti, invece circa 6 mila quelli che hanno risposto all’appello, quindi ben al di sotto delle aspettative.

Andando a parlare con chi invece ha deciso di vaccinarsi presso le parrocchie alcamesi, il sentimento comune registrato è la grande voglia di normalità e di ritornare ad abbracciarsi, “mi manca il contatto con i miei figli, una carezza o una stretta di mano“, così una signora che ci ha detto di essere triste, perché non vede il volto dei figli, nascosto dalla mascherina, da mesi e mesi, in più cosa molto dolorosa la mancanza di gesti fisici di affetto, specialmente nei confronti dei nipoti.

A voi una piccola introduzione e le parole di Don Enzo Lo Sardo della Parrocchia Anime Sante.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare, nessuna ressa per il vaccino in parrocchia: “Paura? Molto più rischioso non farlo”
Articolo successivoCondannato evade da una comunità: catturato dalla Polizia di Stato
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.