Mazara Del Vallo: Stretta sui reati predatori. Un arresto e due denunce

275

I Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, al termine di diversificate attività investigative e di servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto dei reati di tipo predatorio, hanno arrestato un soggetto e deferito in stato di libertà altri due.

In particolare, i Carabinieri della Stazione di Campobello di Mazara hanno arrestato un cittadino tunisino sorpreso ad asportare l’incasso giornaliero di un noto esercizio commerciale. Visti i furti commessi negli ultimi giorni, tutti a ridosso dell’orario di chiusura delle attività commerciali, i militari dell’Arma hanno concentrato i servizi e le pattuglie in quella fascia oraria ed infatti verso le ore 14 prima della chiusura pomeridiana notavano l’uomo uscire dall’attività commerciale a gran velocita e tentare la fuga. In pochi attimi veniva bloccato con in tasca la refurtiva riconsegnata alla vittima.

Nella giornata di ieri l’arresto è stato convalidato ed inflitta la pena dell’obbligo della presentazione giornaliero alla Polizia Giudiziaria.

Nel corso di parallele attività di indagine volte all’individuazione dei presunti responsabili di alcuni furti che si erano verificati nella zona, principalmente in ambito rurale, i militari operanti hanno eseguito un mirato controllo presso un fondo agricolo nella disponibilità di 29enne già noto alle forze dell’ordine, accertando la presenza di un ciclomotore, una carabina e di un compressore il cui furto era stato denunciato qualche giorno prima dal legittimo proprietario. Il giovane è stato deferito e la refurtiva riconsegnata.

Anche a Mazara del Vallo i militari della Stazione capoluogo e quelli della Sezione Radiomobile hanno denunciato un soggetto noto alle forze dell’ordine poiché trovato in possesso di merce trafugata la notte precedente da una nota Pescheria nel centro del Comune di Mazara del Vallo.

Le indagini erano partite dopo la dettagliata denuncia di furto dell’imprenditore mazarese nella quale segnalava il danneggiamento della porta d’ingresso della sua attività commerciale e il furto di un ingente quantitativo di pesce.

Durante un controllo di polizia i Carabinieri, procedendo a perquisizione personale e domiciliare nei confronti dell’uomo, rinvenivano cassette di gambero rosso e altri prodotti ittici corrispondenti, a seguito della verifica dei lotti denunciati, alla merce rubata il giorno prima all’imprenditore. Il soggetto veniva deferito in stato di libertà e la merce riconsegnata all’avente diritto.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSegesta, il nuovo e monumentale ingresso dell’Agorà VIDEO
Articolo successivoLa DIA confisca beni per 5 milioni di euro all’imprenditore Ettore Forno VIDEO