Custodiva bombole Gpl senza autorizzazione di sicurezza VIDEO

1095

PALERMO. Nell’ambito dell’attività di controllo economico del territorio, nei giorni scorsi i Finanzieri del 2° Nucleo Operativo Metropolitano del Gruppo di Palermo, in un intervento effettuato in Via Gustavo Roccella, hanno scoperto un magazzino di stoccaggio di combustibili per uso domestico privo delle autorizzazioni sulla sicurezza.

La titolare, T.F. palermitana classe ‘80, ha omesso di richiedere la SCIA e di comunicare lo stoccaggio di gas infiammabili sia al Comune di Palermo che ai Vigili del Fuoco. Assente, inoltre, il certificato di prevenzione incendi con l’aggravante della presenza di lavoratori dipendenti all’interno dei locali.

Tali comunicazioni e certificazioni sono essenziali per la sicurezza delle strutture e delle persone che si trovano al loro interno per i pericoli determinati dalla presenza di gas o vapori altamente infiammabili che potrebbero causare gravi esplosioni.

I Finanzieri hanno proceduto quindi al sequestro di 167 bombole di GPL (per un peso complessivo di circa 2.515 Kg) e al sequestro penale del magazzino adibito alla vendita e allo stoccaggio di combustibili per uso domestico privo delle autorizzazioni sulla sicurezza.

L’operazione testimonia l’impegno della Guardia di Finanza quale polizia economico – finanziaria a forte vocazione sociale a tutela della sicurezza dei cittadini.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSantangelo (M5S): “Vaccini, occorre dare priorità anche alle coppie abbinate in adozione internazionale”
Articolo successivoMuffa sulle pareti e sui tetti. Grillo ordina lo sgobero per una comunità alloggio per anziani