Coltiviamo la cultura antisismica

332

L’Ordine degli Ingegneri di Trapani promuove un ciclo di tre webinar

In occasione del 53° anniversario del terremoto della Valle del Belice, l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Trapani, in collaborazione con la sua fondazione, l’Ufficio Scolastico Provinciale, il CNI e con l’associazione ASSISI (Anti-Seismic Systems International Society), ha avviato un ciclo di webinar dedicati alla promozione della cultura antisismica.Il primo di questi, che si svolgerà venerdì 26 marzo 2021 a partire dalle ore 9.00, vedrà la partecipazione di diversi esponenti del mondo politico, culturale e tecnico i quali, partendo dagli spunti offerti dall’articolo 9 della Costituzione italiana, giungeranno ad una riflessione corale su quali siano oggi, a distanza di 53 anni, le memorie, i segni, le risultanze, gli slanci culturali scaturiti dal terremoto del Belice.
E poiché il futuro sono i giovani, nell’iniziativa saranno coinvolte le quinte classi dei licei e istituti tecnici geometri e tecnico agrario della provincia: il seminario sarà aperto proprio dall’intervento di due studenti che leggeremmo un estratto dell’intervento del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, pronunciato il 5 maggio 2003, in occasione della consegna delle medaglie d’oro ai benemeriti della cultura e dell’arte. Il brano è dedicato proprio all’art. 9 della Costituzione italiana dove il tema dello sviluppo culturale si intreccia a quello della tutela del patrimonio naturale, storico ed artistico.
Si procederà poi con i saluti istituzionali da parte dell’ingegnere Giovanni Indelicato, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Trapani, dell’ingegnere Sergio Carta, Presidente della Fondazione Ordine Ingegneri della Provincia di Trapani , della dott.ssa Laura Bergonzi, Dirigente dell’Ufficio Scolastico, Ambito Territoriale XI di Trapani e del Dott. Nicolò Catania, Sindaco di Partanna e coordinatore dei Sindaci Valle del Belìce.
Dopo la presentazione dei lavori da parte dell’ingegnere Giusy Anna Giacalone, Consigliere dell’Ordine Ingegneri Trapani e responsabile scientifico del webinar, interverrà il dott. Vito Bonanno, già Sindaco di Gibellina, che esporrà le proprie considerazioni sul tema “L’identità smarrita di un popolo”.
L’architetto Teresa Cannarozzo, già Ordinario di Urbanistica presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Palermo, si soffermerà invece sulla ricostruzione del Belice: “Il difficile dialogo tra luogo e progetto”.
L’ingegnere Massimo Mariani, consigliere CNI, referente per il rischio idrogeologico, sismico e per il consolidamento e restauro, affronterà poi il tema “Il Sisma e la memoria del danno. Scienza, tecnica e etica all’unisono nella ricostruzione post-sismica”.
La dott.ssa Margherita La Rocca, Sindaco del Comune di Montevago, racconterà invece l’esperienza dei “Percorsi visivi: museo open air”.
Massimo Pastore, esponente del TAM – Teatro abusivo Marsala – introdurrà i lavori leggendo alcuni versi dell’Inferno e del Purgatorio della Divina Commedia dedicati all’argomento.
L’incontro si concluderà con l’intervento di Massimo Bray, Docente universitario, Direttore generale della Treccani, Assessore della Regione Puglia e già Ministro ai beni culturali, che condividerà con i partecipanti le proprie riflessioni sul tema “Dai non luoghi ai musei custodi del patrimonio di arte e memoria”.
L’incontro sarà moderato dal giornalista Max Firreri.
La partecipazione al webinar è gratuita ma richiede una preventiva iscrizione. Il link per l’accesso alla piattaforma webinar verrà fornito in automatico successivamente alla regolarizzazione dell’iscrizione.
• fonte Sicilia Oggi Notizie

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteConsulta delle Associazioni del Comune di Trapani Insediato il Direttivo ed eletti il Presidente e il Vice Presidente
Articolo successivoSigle sindacali e amministrazione marsalese a confronto