Immobile confiscato alla criminalità organizzata: dalla illegalità alla legalità

2014

Un immobile confiscato alla criminalità organizzata sarà la foresteria della Guardia di Finanza, dall’illegalità alla legalità

ALCAMO. Stamane alle ore 11:30, presso il Palazzo di Città, c’è stato il passaggio di consegne dal Comune alla Guardia di Finanza di un immobile confiscato alla criminalità organizzata. Così si legge in un comunicato del Comune di Alcamo, in particolare si parla dell’immobile sito in via Caldiero (traversa via XV Maggio) II piano viene concesso in comodato d’uso gratuito alla Guardia di Finanza, Tenenza di Alcamo per l’istituzione di alloggi per il proprio personale.

Presenti alla cerimonia il Sindaco Domenico Surdi, il Comandante della Polizia Municipale, Ignazio Bacile, il dirigente della Direzione 4, Anna Parrino, il Comandante della Guardia di Finanza di Alcamo, Fabiana Minardi, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Trapani, Colonnello Geremia Guercia ed il Comandante del Gruppo di Trapani, Tenente Colonnello, Antonio Squillacioti.

In occasione della consegna si registra una dichiara il Sindaco Domenico Surdi: “abbiamo accolto con piacere la richiesta della Guardia di Finanza di poter fruire di un appartamento confiscato alla mafia, proprio in considerazione del particolare ruolo istituzionale svolto dalla Finanza.

Ancora una volta, un immobile sottratto alla criminalizzata potrà essere riutilizzato a fini istituzionali, nell’interesse della collettività”.

Dal versante delle Fiamme Gialle dichiara il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Trapani, Colonnello Geremia Guercia, che “un ringraziamento particolare al Sindaco per aver concesso un bene confiscato come foresteria per accogliere ad Alcamo i militari della Finanza”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePantelleria: coltivava droga in casa, i Carabinieri lo arrestano
Articolo successivoFesta in Sala Giunta a Castellammare, capitolo chiuso: non rilevati illeciti