Sequestrati 10 kg di cocaina. arrestato un autotrasportatore VIDEO

1576

Nell’ambito dell’intensificazione del dispositivo di controllo economico del territorio volto anche alla verifica del rispetto degli obblighi imposti dalla normativa connessa all’emergenza epidemiologica da COVID 19, i Finanzieri del Comando Provinciale di Palermo hanno sequestrato 10 chili circa di cocaina, trasportata da un autoarticolato sottoposto a controllo nei pressi della piazza Figurella di Villabate (PA).

In particolare, venerdì scorso una pattuglia delle Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Economico – Finanziaria di Palermo ha proceduto al controllo di un autoarticolato condotto da F.R. (cl. 76) di Catania, il quale si mostrava da subito particolarmente nervoso, adducendo motivazioni poco chiare circa la sua presenza nel palermitano.

Il conducente era sprovvisto di patente di guida e – come rilevato dall’immediata consultazione delle banche dati in uso al Corpo – risultava gravato da precedenti di polizia in materia di stupefacenti.

L’autoarticolato, inoltre, era vuoto e l’autotrasportatore non era in grado di esibire alcuna documentazione fiscale relativa a recenti trasporti di merce.

Insospettiti da tali circostanze, gli operanti richiedevano l’intervento delle unità cinofile del Corpo, procedendo, nel frattempo, ad una preliminare ispezione del mezzo che consentiva di rinvenire, occultato all’interno della cabina di guida, un pacco accuratamente sigillato contenente diversi involucri di cocaina del peso complessivo di oltre 10 chilogrammi.

Il conducente veniva, pertanto, tratto in arresto in flagranza di reato e associato alla Casa Circondariale Antonio Lorusso-Pagliarelli di Palermo, a disposizione della Procura della Repubblica palermitana.

Continua incessante l’azione della Guardia di Finanza a contrasto dei traffici illeciti che interessano la provincia palermitana, per la tutela della sicurezza economico -finanziaria dei cittadini, mantenendo alta la guardia anche rispetto al fenomeno del traffico di stupefacenti, primaria fonte di finanziamento delle locali organizzazioni criminali.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMiccichè, cominciano le audizioni
Articolo successivoGli aggiornamenti del 10 marzo sul coronavirus nel trapanese: 504 positivi