Il “LibrOvunque”, perché la cultura non è qualcosa per pochi

56004

Diffondere la cultura del libro in città, a Palermo sarà realizzato tramite il progetto LibrOvunque che prevede, concretamente, una tensostruttura che girerà per le otto circoscrizioni della città, proponendo anche dei libri che possano andare bene con la tematica di ogni circoscrizione. Un’iniziativa che tiene conto della pandemia sia dal punto di vista logistico che economico, così che l’accesso alla cultura sia possibile a tutti.

Per i particolari l’intervista a Eliana Calandra Dirigente Sistema bibliotecario cittadino di Palermo

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePartanna, 102 anni e 80 anni di sacerdozio per Monsignor Russo
Articolo successivoMazara, i Carabinieri intensificano i controlli del territorio
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.