Alcamo. Detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, arrestato un 45enne AGGIORNAMENTO

3069

Continua l’attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti da parte della Compagnia Carabinieri di Alcamo. Infatti, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, con il supporto della Compagnia di Intervento Operativo del 12° Reggimento “Sicilia” di Palermo, hanno tratto in arresto un quarantacinquenne, originario di Palermo ma domiciliato ad Alcamo, ritenuto responsabile del reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

In particolare, l’uomo, con precedenti specifici e noto agli operanti, è stato controllato nel centro della cittadina alcamese. L’atteggiamento nervoso ha insospettito i militari che hanno deciso di effettuare una mirata perquisizione domiciliare a suo carico. L’operazione ha permesso di rinvenire circa 13 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, già suddivisa in dosi, nonché l’occorrente per una serra “fai da te” in casa: vasi con terriccio, fertilizzanti e una lampada a raggi ultravioletti, tutto materiale potenzialmente utile per la produzione in proprio dello stupefacente.

L’uomo, al termine della formalità di rito, è stato dichiarato in stato di arresto e tradotto ai domiciliari. Nella giornata di ieri si è svolta l’udienza di convalida all’esito della quale la competente Autorità Giudiziaria ha sottoposto il 45enne alla misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Alcamo.

L’arresto odierno arriva a pochi giorni dall’operazione anti-droga che ha coinvolto 5 soggetti in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, nel corso della quale uno di loro era stato trovato in possesso di circa 100 gr. di marijuana e due gr. di semi della stessa sostanza, ed all’arresto di un ventiduenne con contestuale sequestro di circa 27 gr. di marijuana.

AGGIORNAMENTO

Arriva in redazione un aggiornamento inviatoci dall’Avvocato Rosalba Grillo e pubblichiamo:

“Il tribunale  del Riesame di Palermo nella giornata di ieri in accoglimento del mio ricorso ha annullato l’ordinanza del divieto di dimora nel comune di Alcamo che era stata applicata in sede di convalida d’arresto dal tribunale di Trapani”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteFiamme Gialle di Palermo: sequestrati capi contraffatti
Articolo successivoGli aggiornamenti del 2 marzo sul coronavirus nel trapanese: 533 positivi