Marsala, volontari ripuliscono spiaggia e raccolgono rifiuti alla Spagnola

548

MARSALA. Fausto Lampasona, Giorgia Mezzapelle, Vito Fazio, Giuseppe Di Girolamo, Vito Mezzapelle, Michelangelo Struppa, Cosimo Giappone, Francesco Licari, Andrea Saladino, Paolo Lombardino, Giulio Vito, Andrea Troia e Daniele Marino. Sono loro i giovani ambientalisti marsalesi che ieri, ultima Domenica di Febbraio, hanno messo il loro tempo libero a disposizione della città. In maniera del tutto volontaria, si sono dati appuntamento in prossimità del Lido Signorino e, da qui, hanno ripulito dai rifiuti un ampio tratto di spiaggia spingendosi verso Sibiliana. L’Amministrazione comunale ne ha coordinato l’attività assieme all’Enegetikambiente che ha fornito ai giovani guanti e sacchetti per la raccolta differenziata dei rifiuti, provvedendo poi a trasporto e smaltimento della spazzatura. “La scorsa settimana, assieme al sindaco Massimo Grillo abbiamo incontrato altri giovani ecologisti cui abbiamo rivolto il plauso della città, afferma l’assessore Milazzo. Adesso, mi fa piacere che sia stato seguito il nostro consiglio di programmare per tempo tali iniziative per meglio sostenere questa bella gioventù nella loro encomiabile attività”. Altro intervento, sempre nella mattinata di ieri, anche nel versante nord. Alla Spagnola, sono stati i giovani dell’Associazione sportiva “Lupi di Mare”, capitanata da Ivan Pipitone”, a ripulire diversi siti con microdiscariche. Ancora una conferma, quindi, dell’importanza del “senso civico” per una comunità e che l’Amministrazione comunale vuole far crescere, come si evince dalle parole del sindaco Massimo Grillo: “Le suddette iniziative ci incoraggiano a dare il via, dopo l’approvazione del bilancio, ad un programma di educazione ambientale, buone prassi e comunicazione, nell’ambito di un corretto rapporto istituzionale”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePartanna, grigliata tra amici: sanzionati dai Carabinieri
Articolo successivoGli avvocati di Trapani in stato di agitazione. Il processo penale telematico non funziona