A Favignana la firma di un protocollo tra Comune e DAP

484

“…la sinergia tra Autonomie Locali e Dipartimento Amministrazione Penitenziaria porta i risultati che confermano la finalità della lavoro della Polizia Penitenziaria…”

Con queste parole il Segretario Generale della UILPA Polizia Penitenziaria della Sicilia Gioacchino Veneziano commenta l’iniziativa a favore dell’istituzione carceraria Egusea messa in campo dal comune di Favignana, capitanato da Francesco Forgione che si terrà domani alle ore 12.00 che vedrà la presenza del sottosegretario alla Giustizia On. Andrea Giorgis, e al Capo della Polizia Penitenziaria Presidente Dino Petralia.

“…la possibilità che le comunità locali, accompagnino il percorso di riabilitazione dei detenuti con lavori socialmente utili, – dichiara il Segretario Generale della Uil di categoria in Sicilia, – oramai è necessario, considerato che con le proprie forze l’amministrazione penitenziaria non è in grado di attuare il percorso di riabilitazione previsto dalla legge gozzini…”

“…siamo davvero riconoscenti al Sindaco Forgione e al Capo del Dap Bernando Petralia, – incalza il rappresentante della Uil- considerato che questi protocolli consentono di spostare il baricentro delle pene in esecuzione esterna, quindi di fare conoscere il valore delle donne e degli uomini della Polizia Penitenziaria, considerato che i controlli saranno in capo alla Polizia Penitenziaria…”

“…su queste strade – chiosa il Segretario della UIL- che il Capo del DAP Bernardo Petralia sta incentrando la sua azione, cioè nessuna concessione a chi viola le regole carcerarie, ma sicuramente più opportunità per chi segue la strada del recupero…”

“…smentiamo categoricamente – conclude Veneziano della UIL – le voci di qualche sirena, che allude alla possibilità di cambio al vertice del DAP, con la partenza del Presidente Bernando Petralia, verso altri incarichi all’interno della Magistratura…”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLo “shock” della legalità
Articolo successivoIndividuati tre indebiti beneficiari del Reddito di Cittadinanza