Condannato per associazione mafiosa, ammessa la revisione della sentenza

1202

Ammissibile la revisione della sentenza di condanna del partannese Rosario Cascio, lo ha deciso la seconda sezione della Corte di Cassazione

Rosario Cascio, di Partanna, era stato condannato per associazione mafiosa nel 2005 dalla Corte di Appello di Palermo, perché reo, in concorso con altri, di aver posto in essere un’attività di controllo degli appalti pubblici e privati in Sicilia.

Ora per lui è arrivata l’ammissibilità della revisione della sentenza di condanna, lo ha deciso la seconda sezione della Corte di Cassazione, che ha annullato così la decisione della Corte di Appello di Caltanissetta che invece ne aveva stimato l’inammissibilità.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePer chi rientra in Sicilia tamponi rapidi nel Drive in dell’aeroporto di Birgi
Articolo successivoTrapani. Riapertura mercati dopo zona rossa