Alkamar, la smentita dell’avv. Lauria

2418

Il legale contesta come non vero una parte del racconto dell’ex carabiniere Olino. La nostra risposta

Riceviamo e pubblichiamo dall’avv. Baldassare Lauria:

in un editoriale di oggi 27.01.2021 a firma del “giornalista” Stefano Santoro avente ad oggetto una ricostruzione dei fatti di Alkamar, sebbene rispettabile, del tutto fantasiosa viene esposto come in mia presenza il sig, Ferrantelli abbia consegnato la somma di euro diecimila euro a Olino Renato, che era stato assunto come teste nel processo di revisione a Reggio Calabria. La circostanza, riferita da OLINO, è del tutto falsa.  In mia presenza non è mai stata offerta né consegnata alcuna somma di denaro, né tanto meno alcun biglietto di ringraziamento. Anzi a dire il vero mi sono sempre, pubblicamente, opposto ad ogni ipotesi di ringraziamento del teste. Sorprende come la testata da Voi diretta non abbia  controllato la natura delle affermazioni pubblicate e soprattutto non abbia richiesto la replica allo scrivente. Pertanto Vi invito a formalizzare, tempestivamente, la presente replica alle imprudenti affermazioni del giornalista, che appaiono manifestamente calunniose.

La risposta di Stefano Santoro:

Le dichiarazioni di Olino sono state tratte da una sua intervista a Napoli, durante la seconda puntata dell’inchiesta video “Ammazzaru du Sbirri”, disponibile su Youtube e Vimeo. Ad onor del vero, avevamo anche precisato nell’articolo, che Ferrantelli da noi contattato, ha smentito la versione di Olino.

La risposta del Direttore Responsabile

Stefano Santoro merita la qualifica di giornalista che non vorremmo sia stata messa tra virgolette come mero sfottò dall’avv. Lauria. Ma vogliamo presupporre che non è così, considerato che l’avv. Lauria è tra quelli che hanno accettato un’intervista sul caso Alkamar proprio da Santoro. Noi abbiamo presentato Santoro ai nostri lettori con la qualifica che gli è propria ossia quello di free lance video. Ma merita la qualifica di giornalista per il lavoro appassionato di ricerca e analisi che da anni dedica alla tragica vicenda del duplice omicidio dei carabinieri Carmine Apuzzo e Salvatore Falcetta. Il controllo delle fonti è stato fatto. Abbiamo infatti ascoltato l’ex carabiniere Olino riferire ciò che Santoro ha riportato nel suo articolo per Alqamah.it. Nello stesso articolo si dà atto di quanto dichiarato come smentita da Ferrantelli. Ritenevamo potere chiudere lì la questione. Prendiamo atto dell’ulteriore smentita dell’avv. Lauria.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteProcura chiede di processare Morace e l’ex sottosegretario Vicari
Articolo successivoCarabinieri Forestali, il bilancio del 2020