Alcamo. Assolta donna accusata di aver investito un pedone

2568

Una donna avrebbe investito un pedone in Via Roma ad Alcamo, il Tribunale di Trapani l’assolve “con formula piena

ALCAMO. Ci arriva nota dell’Avvocato Vincenzo Abate su un fatto accaduto nel gennaio del 2018, quando una donna, la sig.ra Pirrone, veniva accusata del grave delitto di omicidio colposo stradale, in quanto alla guida della sua Fiata Panda avrebbe, secondo l’accusa formulata dalla Procura della Repubblica di Trapani, investito ed ucciso un pedone nella Via Roma in Alcamo.

L’Avvocato nella nota precisa: “L’episodio era salito ulteriormente agli onori della cronaca, poiché tale sinistro si era asseritamente verificato a causa del fatto che la sig.ra Pirrone non si era avveduta della presenza della vittima, e lo avrebbe investito scambiandolo per un sacco nero di rifiuti”.

“Nel corso del giudizio abbreviato, celebratosi innanzi al G.U.P. di Trapani – Dr.ssa C. Brignone –, ed in modo particolare a seguito degli accertamenti peritali espletati, è stato dimostrata la reale dinamica dei fatti occorsi e l’assenza di ogni responsabilità da parte della sig.ra Pirrone” così l’Avvocato Abate.

“Ed invero, come emerso processualmente, – si legge nella nota – l’uomo si trovava già riverso per terra al momento dei fatti e, verosimilmente, già deceduto a causa di un grave episodio di sofferenza cardiaca. Inoltre, dagli accertamenti peritali si acclarava con chiarezza che le lesioni causate dal contatto fra il veicolo ed il pedone non avevano in modo alcuno causato o concausato il decesso dell’uomo”.

Il difensore dell’imputata l’Avv. Vincenzo Abate appresa notizia della sentenza di assoluzione dichiara: “Esprimiamo viva soddisfazione per la decisione assunta dal Tribunale di Trapani di assolvere con formula piena la sig.ra Pirrone per non aver commesso il fatto. E’ stata, finalmente, fatta piena chiarezza sui fatti accaduti, ed è stata restituita la serenità a chi ha vissuto per tre anni con il peso di questa grave accusa. Rimane inalterato il cordoglio per la perdita di una vita umana e per il dolore dei suoi familiari.