Oggi la Sicilia piange un’altra giovane donna: Roberta. 

2113

“Secondo le prime indagini, il giovane fidanzato, dopo averla uccisa, avrebbe incendiato il corpo nella speranza di cancellare le tracce dell’omicidio. Infine lo avrebbe gettato nel burrone.

Roberta è l’ennesima donna vittima di un uomo, di un uomo che non accetta la parità di genere, che non accetta il rispetto della sua donna, che non ha rispetto della vita umana… ” Così il Segretario del PD provincia di Trapani, Domenico Venuti, e tutte le donne democratiche della Provincia di Trapani.

“Ma di cos’altro è vittima Roberta?
Del silenzio? Della convinzione che le donne siano oggetti da possedere?
Di un raptus?
Di una politica che deve incrementare la sua presenza sulle tematiche di genere? Sull’istruzione? Sull’ascolto?

Roberta è l’ennesima vittima. Ma la sua voce non rimarrà inascoltata…
Noi saremo la sua voce”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente100 anni di Partito Comunista Italiano… ad Alcamo. Le varie fasi fino allo scioglimento
Articolo successivo“Cultura Crea”