Marsala, arrestato 2 volte in una settimana

730

MARSALA. I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Marsala, nel corso di un controllo del territorio, hanno arrestato un 21enne, cittadino egiziano, in Italia senza fissa dimora, già gravato da precedenti di polizia e sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora nei Comuni di Marsala e Petrosino, a seguito dell’arresto dello scorso 6 gennaio operato sempre dai Carabinieri per lesioni personali, violenza, minaccia e resistenza a p.u., in quanto nel tentativo di sottrarsi all’identificazione nel corso di un normale controllo su strada, si era scagliato con violenza contro l’equipaggio operante provocando loro delle lesioni per le quali hanno dovuto far ricorso alle cure del locale Pronto Soccorso.

La notte scorsa, i militari in servizio di perlustrazione hanno notato il giovane che, in violazione della citata misura cautelare, si aggirava nella Contrada Strasatti di Marsala: il giovane, alla vista dei Carabinieri, ha nuovamente cercato di sottrarsi al controllo aggredendo un’altra volta gli operanti con calci e pugni. Il giovane è stato prontamente bloccato dai Carabinieri, anche se nella circostanza, uno dei militari intervenuti ha dovuto fare ricorso a cure sanitarie per la violenta reazione del fermato.

Per tali motivi, l’uomo, al termine delle formalità di rito, è stato dichiarato in stato di arresto con l’accusa di lesioni personali, minaccia e resistenza ad un Pubblico Ufficiale.

All’udienza con il rito direttissimo, celebratasi nella giornata di ieri, il Giudice Monocratico del Tribunale di Marsala ha convalidato l’arresto disponendo una diversa misura cautelare, quella dell’obbligo di dimora  nel comune di Marsala.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteNuova politica tariffaria, la posizione di Liberty Lines
Articolo successivoGli aggiornamenti del 12 gennaio sul coronavirus nel trapanese: 2191 positivi