Castellammare, il movimento politico VIA rafforza la presenza in Consiglio Comunale

2363

Il Movimento politico VIA ufficializza la sua presenza in Consiglio Comunale con le adesioni di Liliana Crociata, Bernardo Stabile e di Antonino Mistretta

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Il Movimento politico VIA, fondato circa un anno fa, si rafforza anche nella città di Castellammare. Dopo aver avuto un ruolo importante alle elezioni Amministrative a Marsala e impegnato per le prossime amministrative ad Alcamo, a Castellammare rafforza la sua presenza in Consiglio Comunale, con tre consiglieri. Dopo l’adesione di Liliana Crociata entrano anche Bernardo Stabile, consigliere di maggioranza, e Antonino Mistretta, consigliere di opposizione. L’adesione dei tre consiglieri permette la formazione del Gruppo Politico in seno al Consiglio Comunale di Castellammare del Golfo.

Secondo quanto affermato in una nota dai consigliere, l’appartenenza alla maggioranza e all’opposizione non rappresenta “nessun problema all’interno del nuovo gruppo”.

“Fin dal suo esordio il Movimento si è formato non sugli schieramenti politici ma sulla convergenza di principi e valori di persone moderate  i cui obiettivi erano e sono più votati  ai bisogni della gente e del proprio territorio piuttosto che alla esigenza di questo o quel partito. A riprova di ciò – scrivono i consiglieri di VIA – basta vedere  le centinaia di adesioni al Movimento che,  solo in  provincia di Trapani, ci sono state negli ultimi mesi. Aldilà delle appartenenze politiche e del rapporto personale  con l’Amministrazione, pur nella coerenza delle proprie posizioni,  sono questi i principi che hanno visto il formarsi di questo nuovo Gruppo che ha come fine – concludono – quello di vigilare e di dare una sostanziale accelerazione alla attività amministrativa nell’interesse  esclusivo di Castellammare e dei Castellammaresi”.

Il movimento ha indicato il Consigliere Bernardo Stabile come rappresentante del Gruppo VIA all’interno del Consiglio Comunale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare, crescono i positivi al Covid e le richieste per i kit sanitari. I volontari: “Invitiamo tutti a donare”
Articolo successivoSondaggio Demopolis su “zona arancione”, Musumeci: “Maggioranza dei siciliani è favorevole”