Valderice, da screening 10 positivi su 1117 test rapidi. Sindaco: “Numeri che ci fanno ben sperare”

562

VALDERICE. Dallo screening di oggi organizzato dal Comune di Valderice e dall’Asp di Trapani, in collaborazione con le associazioni di protezione civile SOS Valderice e Aiza su 1117 tamponi rapidi sono stati riscontrati 10 soggetti positivi.

“Questi numeri, molti contenuti, ci inducono a ben sperare, anche se non dobbiamo dimenticare e sottovalutare che i positivi al momento sono più di 100.  A conferma di questi numeri, e sentito il Dipartimento di prevenzione dell’Asp, ho voluto ulteriormente posticipare l’imminente inizio del servizio della mensa scolastica. Ritengo – afferma il Sindaco Stabile – che ancora sia assolutamente necessario essere cauti e prudenti, limitando al massimo l’interazione interpersonale. Per opportuna conoscenza pubblico di seguito lo stralcio della nota inviata oggi alla dirigente scolastica: Sebbene sono convinto che all’interno dei plessi scolastici si adottino tutte le misure prescritte per arginare il rischio dei contagi, non posso non valutare che l’inizio del servizio mensa possa portare rischi di contagi ulteriori, maggiormente alimentati dal fatto che i pasti non arrivano confezionati sul banco dell’alunno, ma vengono direttamente preparati, trasportati e scodellati da personale comunale.

Come già ribadito nei miei comunicati, in queste ore mi sto confrontando con L’ Asp e con il governo Regionale per valutare l’ eventuale diramazione della zona rossa, in quanto i focolai sono di diversa matrice e diffusi su tutto il territorio comunale.

Queste notizie non possono certamente portare a scelte imprudenti a discapito dei ragazzi e delle famiglie del mio paese, rafforzate dal fatto che al momento sono pervenute pochissime istanze per usufruire della mensa.

Questa Amministrazione ha sempre sostenuto ogni attività scolastica utile a rendere il percorso di studi dei nostri ragazzi sempre più rispondente alle nuove esigenze, convinti inoltre che il pasto a scuola abbia una valenza di grande rilevanza educativa e sociale. Per tale ragione non appena la situazione dei contagi sarà maggiormente sotto controllo, siamo disponibili, insieme agli uffici comunali di riferimento ad adottare tutte le misure idonee volte ad attivare il servizio in questione anche per questo anno scolastico.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteErice, Restauro Teatro “Tito Marrone”: “Il Governo regionale ha mantenuto la promessa”
Articolo successivoGli aggiornamenti del 7 gennaio sul coronavirus nel trapanese: 1906 positivi