Tenta di far esplodere casa: i Carabinieri lo bloccano con l’accendino in mano

1166

I Carabinieri della Sezione Radiomobile di Mazara del Vallo, hanno arrestato un uomo di origini tunisine ma da anni residente in Mazara del Vallo, M.A., cl.62, con precedenti di polizia, ritenuto responsabile dei reati di minaccia e violenza a Pubblico Ufficiale.

Nello specifico, l’uomo aveva occupato abusivamente l’appartamento sito nel pieno centro del quartiere storico della Kasbah che minacciava di far esplodere.

L’allarme era stato lanciato poco prima dai reali proprietari di quell’immobile ormai residenti da tempo fuori dalla Provincia di Trapani rientrati a Mazara del Vallo per verificare le condizioni dell’abitazione originaria di famiglia.

Quando i Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo hanno fatto irruzione nell’appartamento, hanno trovato l’uomo con l’accendino in mano che, dopo aver lacerato il tubo della bombola a gas, stava per provocare l’esplosione. Una frazione di secondi che ha evitato la tragedia: il 58enne ha anche tentato di provocare la scintilla che avrebbe causato l’esplosione ma, fortunatamente, è stato prontamente bloccato dagli equipaggi delle due gazzelle in turno comandate dal Lgt. Vincenzo FONTANA, che si erano precipitate sul posto.

Al termine delle formalità di rito, il 58 enne tunisino è stato dichiarato in stato di arresto e trattenuto presso la camera di sicurezza della Compagnia di Mazara del Vallo a disposizione della Autorità Giudiziaria.

Nella giornata di oggi, il Giudice del Tribunale di Marsala ha convalidato l’arresto operato dai Carabinieri sottoponendo l’uomo alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLiberati i pescatori in Libia, Musumeci: “ È il miglior regalo di Natale”.
Articolo successivoGli aggiornamenti del 17 dicembre sul coronavirus nel trapanese: 2082 positivi