L’ANPI Trapani ricorda la partigiana Lidia Menapace

306

Ha saputo resistere ai nazisti ed ai fascisti, ha portato quella sua esperienza in giro per l’Italia facendosi amare: un faro della libertà. Lidia Menapace, staffetta partigiana, pacifista, non ce l’ha fatta, ha perso la sua ultima battaglia contro il Covid19. Il suo nome diventa un numero da aggiungere ai tanti morti di questo disumano virus.

“E’ una perdita per l’Italia intera afferma ANPI Trapani – e per noi è un dolore infinito, noi abbiamo avuto l’onore ed il privilegio di conoscere la partigiana Lidia Menapace, di ascoltare, incantati, insieme alle centinaia di studenti trapanesi, il racconto della vita di questa piccola, ma immensa donna, della sua vita partigiana, del significato che ha dato a tutta la sua esistenza di “donna” in tutte le sue sfaccettature, il suo “predicare” laico della pace”.

“L’ANPI di Trapani inchina la sua bandiera nel ricordo della partigiana Lidia Menapace, dirigente della nostra associazione e si associa alle parole del  Presidente Pagliarulo: “È un lutto per l’ANPI, è un lutto per il Paese. Ciao Lidia, partigiana della democrazia, della pace, dell’uguaglianza, dei diritti delle donne, cioè dell’umanità. Resterai nella coscienza e nell’impegno di tutte e tutti noi””.