Servizi Sociali in tempo di coronavirus, crescono le richieste di aiuto VIDEO

704

Nuovi poveri creati dalla pandemia, così i Servizi Sociali si devono attrezzare per aiutare tutti

Il Covid-19 tra lockdown e zone arancioni o rosse ha generato nuovi poveri colpendo un’economia già provata dalla crisi economica. Tutto questo ha fatto si che molti nuovi poveri si sono rivolti ai Servizi Sociali del proprio comune per richiedere aiuto, però non sono rari i casi di nuovi poveri che si vergognano a chiedere aiuto. Una situazione molto complicata che dovrebbe prevedere nuovi strumenti dei Servizi Sociali. Ne abbiamo parlato con l’Assessore del Comune di Alcamo Stefano Alessandra:

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl tampone, l’esito falso, la morte: Covid, inchiesta choc
Articolo successivoCrisi rifiuti tra mancanza di impianti e discariche abusive VIDEO
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.