Trapani 2022 Capitale Italiana delle culture euromediterranee. Il partenariato strategico

386

E’ stata stamane inviata dal Sindaco di Trapani una lettera informativa agli Enti territoriali, ai Soggetti pubblici e privati presenti sul territorio che hanno condiviso e supportato il Piano Strategico Culturale del Territorio Trapanese in occasione della Candidatura a Trapani Capitale della Cultura.

Di seguito il testo della lettera:

“È con grande orgoglio e senso di appartenenza alla nostra unica bella terra, che questa Amministrazione Comunale di Trapani ha il piacere di comunicarVi che il Piano Strategico Culturale del Territorio Trapanese, elaborato in occasione della Candidatura a Trapani Capitale della Cultura, ha ricevuto il meritato apprezzamento del MiBact.

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ieri, ha reso pubblico l’elenco delle città finaliste per il titolo di “Capitale Italiana della Cultura 2022” nel quale Trapani è presente come unica città della Sicilia.

È un enorme successo per noi e per la rete partenariale tutta che ha condiviso la proposta progettuale contenuta nel Dossier di candidatura arricchendola di significato culturale.

Ciò in cui avevamo creduto, adesso è diventata una certezza. L’idea e la forza di un unico territorio caratterizzato dalle sue particolari bellezze, è stata la formula vincente che, senza dubbio, ne ha permesso il posizionamento tra le finaliste.

La proposta progettuale, ovvero, il Piano Strategico Culturale del Territorio Trapanese, così accresciuto e attrezzato di idee, eventi e testimonianze delle svariate realtà del territorio tutto, ha permesso di restituire al Paese una proposta di valorizzazione della città di Trapani quale “Città territorio ” che, come territorio unico, intende crescere e manifestarsi nella sua più ampia peculiarità.

Ci abbiamo creduto sin dal primo momento; è un grande traguardo che ci riempie di gioia e ci spinge a credere, con più rinnovata energia, ad ulteriori successi e a continuare a lavorare per il raggiungimento dell’obiettivo finale che ci chiama a competere alla finalissima prevista per il 14 e 15 gennaio 2021.

Con l’invito a proseguire questo unico filo conduttore che è quello del territorio al centro del Mediterraneo, crocevie di popoli e culture che approdano, si contaminano e si rigenerano attraverso l’arte e la cultura, e a restare uniti, oggi più forti di ieri.

A seguire l’elenco dei partner che hanno aderito alla candidatura:

Partner istituzionali

Prefettura di Trapani

Diocesi di Trapani

Regione Siciliana -Soprintendenza BB.CC.AA. Trapani – Soprintendenza del Mare

Consorzio Universitario Trapani

ASP Trapani

Camera di Commercio di Trapani

Autorità Sistema Portuale del Mare di Sicilia Occidentale

comuni

Comune di Alcamo

Comune di Buseto Palizzolo

Comune di Campobello di Mazara

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePlasma Iperimmune, raccolta attiva anche a Trapani. Cosa c’è da sapere
Articolo successivoGli aggiornamenti del 17 novembre sul coronavirus nel trapanese: 2188 positivi