Attività di gestione di rifiuti non autorizzata

596

Nel fine settimana appena trascorso, i Carabinieri della Stazione di Favignana hanno deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria, G.V., marsalese, classe 80, già gravato da precedenti di polizia ed in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, poiché ritenuto responsabile di aver illecitamente depositato un cumulo di rifiuti speciali.

I militari dell’Arma, impegnati in un normale servizio di perlustrazione, si erano recati presso l’abitazione dell’uomo al fine di verificare la sua presenza in casa e, nella circostanza, hanno notato nel terreno pertinente l’abitazione, la presenza di rifiuti speciali pericolosi e non, costituiti da veicoli in stato di abbandono, oli esausti, materiali ferrosi, rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche e sfabbricidi.

Per tale motivo, hanno proceduto a sottoporre a sequestro penale preventivo l’area interessata dai rifiuti, pari a circa 1000 mq, e gli stessi ivi presenti, contestando all’interessato il reato di attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSalemi, ok del consiglio comunale al bilancio di previsione
Articolo successivoPlasma Iperimmune, raccolta attiva anche a Trapani. Cosa c’è da sapere