Sequestrate due officine totalmente sprovviste di licenza comunale VIDEO

1449

PALERMO. Nei giorni scorsi i Finanzieri del Comando Provinciale Palermo, nell’ambito delle ordinarie attività di controllo economico del territorio, hanno posto sotto sequestro amministrativo due attività aperte al pubblico prive delle necessarie autorizzazioni e, in un caso, in assenza di partita IVA e pertanto completamente sconosciuta al fisco (evasore totale).

In particolare i militari operanti accedevano presso un garage ubicato in piazza Leoni, al cui interno e presso il locale attiguo venivano esercitate due distinte attività, una di commercio e riparazione di pneumatici e l’altra di officina elettro-meccanica, entrambe sprovviste della Segnalazione Certificata Inizio Attività rilasciata dal competente Sportello Unico Attività Produttive.

Le Fiamme Gialle hanno quindi proceduto a segnalare i titolari delle attività rispettivamente M.D. – cl. ’80 – e M.S. – cl. ’68 – entrambi palermitani, al Sindaco di Palermo per esercizio abusivo di attività (ex art. 7 della Legge Regionale n. 28/1999 – Riforma della disciplina del commercio) che prevede, oltre al sequestro amministrativo dei locali e delle attrezzature trovate al loro interno, l’irrogazione di una sanzione pecuniaria che varia da un minimo di €. 1.549 a un massimo di €. 15.493.

L’operazione rientra tra i compiti istituzionali propri della Guardia di Finanza quale polizia economico – finanziaria costantemente impegnata alla repressione delle attività commerciali abusive, e a tutela degli imprenditori che operano nel rispetto della legge.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa Open Arms con 200 persone a bordo arriverà a Trapani
Articolo successivoCostruzione abusiva e gestione di rifiuti non autorizzata