Covid-19. Teatri chiusi? Una società che regredisce e tanti posti di lavoro a rischio VIDEO

8763

Tante spese fatte per rendere i teatri sicuri con misure per contrastare la diffusione del Covid-19, quindi una doccia fredda la decisione di chiuderli. Il mondo della cultura è in subbuglio.

Posti ridotti, nuova aerazione, sanificazione continua e tanto altro. Stiamo parlando delle misure anti Covid-19 richieste dal Governo ai teatri, ma anche per questo a molti del settore risulta assurdo, dopo aver fatto fare investimenti, chiuderli.

I luoghi dove non sempre si mantengono le distanze, non sempre tutti portano la mascherina nel modo giusto sono più sicuri dei teatri? No. Questo il pensiero del cantante lirico Stefano La Colla, che però non si ferma qua e nell’intervista da noi realizzata esprime rabbia e incredulità per quello che è stato deciso: la chiusura dei teatri.

L’intervista:

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteL’ukulele di Giorgio ritorna a suonare
Articolo successivoDalla Regione un contributo economico alle famiglie dei pescatori prigionieri in Libia
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.