Sequestrati 5 kg di tabacco di contrabbando VIDEO

516

I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Palermo, unitamente ai funzionari del locale Ufficio delle Dogane, nel corso di attività ispettiva svolta presso la cosiddetta area “Extra – Schengen” del locale porto – riservata ai controlli di persone, veicoli e merci provenienti dall’estero – hanno sequestrato 5 Kg di tabacchi lavorati esteri di contrabbando nei confronti di un cittadino italiano appena sbarcato dalla nave “Catania” proveniente da Tunisi.

In particolare, all’atto del controllo i Finanzieri, insospettiti dal comportamento del passeggero, decidevano di approfondire le ricerche all’interno del veicolo a bordo del quale lo stesso viaggiava procedendo ad un’accurata ispezione che consentiva di ritrovare 10 involucri contenenti tabacco (da 500 gr. cadauno) della marca “Mazaya”, abilmente occultati all’interno del filtro dell’aria del motore, per un totale di Kg. 5 di tabacchi lavorati esteri introdotti nel territorio nazionale in contrabbando, prontamente sequestrati.

I militari operanti, dopo aver accertato che a carico del soggetto gravavano altre contestazioni della specie, denunciavano il trasgressore alla locale A.G. per contrabbando, in ragione della reiterazione dell’illecito.

L’attività di servizio si inquadra nell’ambito della costante azione di controllo economico del territorio assicurata dalla Guardia di Finanza e dall’Agenzia delle Dogane a contrasto dei traffici illeciti che, attraverso gli spazi doganali, interessano il territorio nazionale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteL’aeroporto di Palermo ottiene l’Airport Health Accreditation, eccellenza nella gestione Covid
Articolo successivoCastellammare, convocato Consiglio Comunale a porte chiuse. Ci sarà lo streaming