Tragico schianto

1727

Castelvetrano: scontro frontale tra bus e vettura, due morti

E’ di due morti e una decina di feriti, dei quali due gravi, il bilancio di un tragico scontro tra un pullman e una Ford Fiesta avvenuto stamane all’incirca verso le 9 sulla strada strada statale 119 tra Santa Ninfa e Castelvetrano. Protagonisti di questa tragedia sono stati quasi tutti operatori sanitari che a fine turno notturno tornavano nelle loro abitazioni. Il bus di proprietà della società di trasporto pubblico “Autolinee Salemi” provenendo da Palermo, su un rettilineo ha avuto uno scontro frontale con l’utilitaria che procedeva in senso inverso. L’autista dell’autobus ha cercato di evitare l’impatto frenando e tentando di cambiare corsia, ma la frenata repentina ha portato il bus nella vicina scarpata dove si è ribaltato, mettendosi su di un fianco. A perdere la vita sono stati un medico di Castelvetrano, Leonardo Denaro di 66 anni, il guidatore della Ford Fiesta, che tornava a casa dopo il turno notturno presso il presidio sanitario di Santa Ninfa, e uno dei passeggeri dell’autobus, Ivan Genna, marsalese, 45 anni, infermiere che prestava servizio nel reparto di neurochirurgia del Civico di Palermo. Secondo una prima ricostruzione l’autista del bus si è trovato di colpo davanti l’utilitaria, che procedeva da Santa Ninfa verso Castelvetrano, forse un malore per un malore il medico, avrebbe perso il controllo andando ad occupare l’altra corsia. Il passeggero del bus, è stato estratto dai vigili del fuoco dalle lamiere del pullman, e le sue condizioni ai soccorritori del 118 sono apparse subito gravi, e ha cessato di vivere nell’area di emergenza dell’ospedale di Castelvetrano. Nello stesso ospedale si trovano altri due passeggeri le cui condizioni sono state definite gravi dai sanitari del pronto soccorso. Per tutti gli altri solo ferite lievi e tanta paura.  Sul posto sono subito giunti Vigili del Fuoco, Polizia e Carabinieri mentre il traffico nei due sensi di marcia è stato interrotto. Sull’autobus viaggiavano 14 passeggeri, quasi tutti operatori sanitari che facevano ritorno da Palermo nelle loro residenze.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteVeglia per i 18 marinai sequestrati
Articolo successivoCoronavirus: ecco cosa prevede la nuova ordinanza di Musumeci VIDEO
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.