Piano Integrato di Gestione ecosostenibile della Spiaggia di San Vito Lo Capo

507

Verrà presentato oggi, 22 ottobre 2020, alle 12, sulla pagina ufficiale Facebook di Legambiente Pizzo Cofano la proposta del Piano Integrato di Gestione ecosostenibile della Spiaggia di San Vito Lo Capo.
Dopo la stagione estiva appena trascorsa caratterizzata dall’emergenza Covid durante la quale DISTANZIAMENTO è stata la parola d’ordine, a partire dalla stagione 2021 il concetto di CAPIENZA dovrebbe diventare l’obiettivo fondante il prossimo Piano di Gestione dell’ arenile di San Vito lo Capo. Dal basso, dai cittadini, da alcuni operatori, da estimatori della località è partita una raccolta fondi che ha avuto il fine di incaricare lo studio di consulenza di marketing territoriale turistico della dott.ssa Maria Sabrina Leone di redigere una proposta di Gestione della spiaggia sanvitese.
Per la prima volta si parla e si affronta il problema della sua capacità di carico, cioè di quanti bagnanti realmente l’arenile è in grado di ospitare, giornalmente. E poi la salvaguardia e la garanzia della spiaggia libera, gli accessi, come controllarli, per quanto tempo e quante ore al giorno. Una RI-EVOLUZIONE culturale di visione di una SPIAGGIA OASI, ecosostenile, al servizio di un paese villaggio, a misura di famiglie con bambini, fruibile dai portatori di bisogni speciali che vanno oltre le disabilità. “Una spiaggia che non deve essere più una “zona franca” con un sovraccarico eccessivo di bagnanti, né un mercato per la vendita ambulante, né un’area pic nic, né una tendopoli sotto le stelle! NIENTE È IMPOSSIBILE! è il motto che ispira il futuristico Piano presentato nella piena coscienza che, alla luce delle deludenti e pessime recensioni ricevute dalla località nella stagione 2020, con grande ammissione di umiltà, una sterzata non è più assolutamente procastinabile!”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePantelleria: attività di contrasto alla pesca illegale
Articolo successivoPescatori ancora ostaggio in Libia. Armao: “Una delegazione siciliana a Bengasi” VIDEO