Presentazione francobollo celebrativo dello Zingaro (VIDEO)

621

SAN VITO LO CAPO. Si è svolta questa mattina la presentazione del francobollo celebrativo della Riserva Naturale dello Zingaro. L’evento è stato promosso dal Rotary Club (Alcamo, Trapani-Erice), presso il Teatro Comunale Frate Anselmo Caradonna di San Vito Lo Capo. All’evento, oltre ai sindaci dei comuni di San Vito Lo Capo e Castellammare del Golfo, hanno partecipato i Presidenti Rotary (Alcamo, Trapani-Erice), Girolamo Culmone, Valerio Cimino, Fabio Bajona (direttore Poste Italiane TP), Mario Candore, Totò Cordaro e Alfio di Costa.

Ecco alcune domande che abbiamo posto al dott. Girolamo Culmone, promotore dell’iniziativa “io c’ero” dei 40 anni della marcia dello Zingaro e della richiesta del francobollo.

Perché un francobollo celebrativo?

L’idea è partita due anni fa quando ho iniziato a raccogliere le testimonianze di chi ha partecipato alla marcia del 18 maggio 1980. Nel corso degli anni, durante la celebrazione dei 20 e 30 anni dalla marcia, non si è mai pensato a cercare quanti parteciparono alla marcia, circa 2000 persone presenti. Nata l’idea del francobollo nel maggio 2019 ho presentato come Rotary Club di Alcamo la richiesta al MISE. Richiesta che, dopo essere stata valutata dalla apposita commissione, è stata approvata sia come francobollo sia come data di emissione, cioè il 18 maggio 2020. Le vicende Covid hanno poi sospeso le emissioni per quei mesi e ricalendarizzato il tutto al 25 settembre.

Cosa rappresenta per lei la riserva dello Zingaro?

La riserva dello zingaro per l’ambiente siciliano ha un valore altissimo che parte dalle peculiarità naturalistiche dalla presenza dell’uomo fin dall’età preistorica. A partire dagli anni 80’ ha il merito di avere smosso in tempi, dove ancora la consapevolezza ambientale era scarsissima, le coscienze di buona parte del mondo scientifico siciliano e non solo. La partecipazione popolare fu vasta ed ebbe abbastanza eco, tanto che da lì ad un anno lo zingaro fu la prima riserva di Sicilia. Successivamente, grazie alla sua legge istitutiva, ci vollero altri dieci anni per fare poi il piano regionale delle aree protette ed istituire le altre riserve che oggi ammontano a 76, sebbene ancora ne manchi qualcuna.

I recenti roghi, probabilmente dolosi, hanno danneggiato nuovamente la riserva. Come contrastare tale fenomeno?

La gestione degli incendi (dolosi!) ha radici lontane; è complessa e coinvolge diverse migliaia di persone forse troppe o forse troppo poche … il dato di fatto è che l’attuale norma che gestisce il fenomeno criminoso è dichiaratamente fallimentare . Credo sia necessario dopo quasi 25 anni di cambiare totalmente l’approccio al fenomeno

Dove si possono acquistare i francobolli?

Il francobollo dal 25 settembre è disponibile presso tutti gli sportelli filatelici d’Italia e presso gli sportelli postali , è bene però fare esplicita richiesta; visto sempre il più raro uso quotidiano non tutti gli uffici sono immediatamente forniti. A San Vito Lo Capo sarà disponibile il 25 anche l’esclusivo annullo filatelico primo giorno.