Inizio di scuola particolare, gli studenti tra paure e positività

3425

Un inizio di scuola particolare quello in tempo di coronavirus con precauzioni, ritardi e testimonianze positive. Un misto di sentimenti quello che emerge in particolare dal mondo studentesco ad Alcamo, almeno quello da noi raggiunto, infatti non si può non notare come i commenti passino dalla contentezza del ritorno in presenza, specialmente di coloro che affronteranno la maturità, come ci conferma uno studente dell’ITET Girolamo Caruso di Alcamo, a commenti non del tutto positivi, perché qualche studente avrebbe preferito iniziare a frequentare fisicamente la scuola più in là, vista la situazione.
Tutto sommato sembra prevalere di più tra gli studenti una voglia di ritorno alla normalità e un parere certo non negativo sulle precauzioni, anche se bisogna aggiornarsi per “vedere se questa positività continuerà”, come sottolinea uno studente del Liceo Scientifico Giuseppe Ferro.

Le note più dolenti arrivano quando si parla di banchi monoposto, infatti c’è chi si lamenta che i banchi attuali possono a lungo andare diventare scomodi e quindi creare problemi, poi c’è anche chi reputa che più in là questo stare alle regole diventi pesante, specialmente per gli studenti più “movimentati”, infatti c’è stato uno studente da noi interpellato che ha espresso parere totalmente negativo per regole troppo restringenti, “perché la scuola è anche socializzazione, abbracciarsi e tanto altro, se questo non può avvenire meglio la scuola a distanza”. Su questo aspetto non si può non testimoniare il commento di una studentessa che mette in evidenza come ci siano regole ben precise a scuola, ma poi la sera quando si esce non rispettano le precauzioni, quindi la paura c’è.
Come possiamo notare un misto di impressioni che rispecchia il mondo della scuola.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRitardi, banchi monoposto e la carenza di forza lavoro. L’inizio della scuola per i Sindacati
Articolo successivoMancato avvio del servizio igienico personale presso le scuole, il Sindaco Tranchida chiarisce
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.