Missione Speranza e Carità Zona Rossa. Biagio Conte: “Non perdiamo la speranza” VIDEO

530

La Missione Speranza e Carità “Zona Rossa”, arriva la solidarietà anche del suo fondatore che è impegnato nel suo cammino spirituale

125 i positivi, su un totale di 422 tamponi effettuati a ospiti, personale e volontari delle diverse sedi della Missione di speranza e carità, fondata 25 anni fa da Biagio Conte. Sono dati che arrivano direttamente dal Comune. Fra i positivi risultano anche alcuni missionari nonché personale e volontari esterni alla Missione che sono stati posti in isolamento domiciliare. Trentuno dei positivi, tutti asintomatici, sono stati trasferiti presso il Covid-Hotel regionale.

Questa situazione ha spinto la Regione a dichiarare la Missione Zona Rossa (Un’area soggetta ad un alto rischio di carattere ambientale, sociale o d’altro genere).

“La Missione ringrazia chi in queste ore  – affermano i missionari e volontari della Speranza e Carità – sta facendo qualcosa, come il comune, la regione, le forze dell’ordine, l’ASP, MSF. Comprendiamo che è necessario che si uniscano tutte le forze possibili per trovare le soluzioni per aiutare la Missione e tutta la città”.

“Chi sente di farlo faccia una preghiera a Dio perché aiuti tutti. Con l’aiuto di Dio e con l’aiuto di chi fa il il bene riusciremo a superare questo momento. Rimaniamo uniti”.

Da Edimburgo, tappa del suo lungo cammino in Europa, il missionario laico Biagio Conte, manda un messaggio di sostegno alla cittadella dei poveri: Solidarietà e incoraggiamento alla Missione speranza e carità “per le dure prove che stanno affrontando. Sono solidale anche con tutte le istituzioni e con tutti quelli che sono in prima linea nel contrastare il virus. Non facciamoci prendere dallo scoraggiamento e dallo sconforto, non chiudiamoci e, ancor peggio, non giustifichiamoci dimenticando di fare opere di solidarietà, non aiutando il nostro prossimo. Non perdiamo la speranza”.

Guardiamo il messaggio per intero:

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteArticolo Uno sostiene la lista “Cambiamo Campobello”
Articolo successivoApprovato il secondo stralcio del Progetto su Alcamo Marina
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.