Tranchida contro Bologna

647

Prima udienza del processo il 6 ottobre, l’ex editore querelato dal sindaco per diffamazione

E’ fissata per il 6 ottobre prossimo la prima udienza del processo che vede imputato l’imprenditore Peppe Bologna, ex editore tv, per il reato di diffamazione nei confronti di Giacomo Tranchidaì, attuale sindaco di Trapani. I fatti si riferiscono alla campagna elettorale per le elezioni amministrative del 2018, quando Tranchida era candidato sindaco della città capoluogo. Secondo l’accusa, Bologna commentando sui social un post del querelante Tranchida, lo diffamò. Bologna, in un contesto più ampio, definì “meschino, falso, mendace, poverino, insipiente, comico il comportamento del Tranchida”.  Il 30 settembre Bologna terrà una conferenza stampa. In quell’occasione sarà anche resa pubblica la lista dei testi e l’elenco dei documenti  a sua difesa. Bologna è assistito dall’avvocato Gino Bosco.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteApprovvigionamento idrico nel Centro Storico
Articolo successivoPescatori sequestrati, parla Di Maio