Recovery fund, progetto per un collegamento veloce

621

Palermo: la novità annunciata dall’assessore Paolo Petralia Camassa

In conferenza stampa il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha presentato il percorso che vede il Comune capoluogo dell’isola impegnato sui progetti finanziabili con Recovery Fund, senza dimenticare le necessità di altri territori come Trapani. “L’Unione Europea dice l’assessore Paolo Petralia Camassa – al di là delle populistiche affermazioni di alcuni fuori dal tempo, ha dimostrato di esserci, di avere un ruolo cruciale per la vita delle persone e per la loro cura”. Leoluca Orlando ha annunciato di voler inserire tra le varie proposte un collegamento veloce (o quasi veloce come definito dallo stesso primo cittadino palermitano), che consenta di spostarsi da Birgi a Punta Raisi, passando per Trapani arrivando fino a Palermo, in “30 minuti”. Un progetto ambizioso che “eliminerebbe le distanze tra i due territori” abbattendo steccati di confine che non hanno ragione di esistere. E’ indubbia la rilevanza che tale progetto avrebbe per la Sicilia occidentale. Attori principali, oltre al Comune di Palermo, sarebbero anche il Comune di Trapani, Ferrovie dello Stato, le due società di gestione aeroportuali e non solo. “Un’occasione irrinunciabile che, sebbene parta da Palermo, parla anche il dialetto trapanese – evidenzia l’assessore Paolo Petralia Camassa. Accorciare le distanze vuol dire intervenire con un piano periferie, con un piano digitale e innovativo e con strumenti di avvicinamento tramite mobilità. La Sicilia deve uscire dall’ottica delle Città e proiettarsi verso la visione del Territorio. In questo quadro, lanceremo tramite apposita scheda progettuale anche questo progetto di visione”. Il Comune di Palermo ha lanciato una call per richiedere a chiunque avesse idee progettuali di compilare la scheda progetto inviata dal CIAE (Comitato Interministeriale Affari Europei) in conformità con le linee guida di intervento per il recovery fund. I documenti necessari si trovano sul sito del Comune di Palermo. Essendo in una fase di proposta e input rispetto ai progetti di interesse nazionale, e come suggerito da ANCI, “stiamo lanciando – prosegue l’assessore – idee progettuali che fuoriescono anche dalla stretta competenza comunale, ma sempre in linea con la nostra visione politica”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare, i Carabinieri Forestali arrestano un bracconiere
Articolo successivoWilly e il messaggio di vera amicizia