Frasi shock del consulente del Sindaco Nicola Rizzo: l’opposizione chiede la rimozione immediata

3033

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Non sono piaciute ai consiglieri comunali d’opposizione le frasi esternate, su facebook, dal consulente di fiducia del Sindaco Nicola Rizzo e addetto alle relazioni interne ed esterne del Comune di Castellammare del Golfo. Al centro della dibattito è finito Pietro Argento, nominato consulente a titolo gratuito del primo cittadino con determina sindacale n.2 del 16 gennaio 2020.

Argento, nel suo post, sulla base di un ragionamento per cui l’aumento dei contagi da coronavirus sull’isola è dovuto più ai turisti che ai migranti, ha utilizzato frasi offensive nei confronti di coloro che hanno scelto di trascorrere le vacanze in Sicilia. A fare scandalo più che il contenuto del ragionamento è il linguaggio utilizzato dal consulente nei confronti proprio dei turisti: “monnezza”, “tornatevene a casa” e altre espressioni di questo genere.

Un linguaggio inadeguato secondo i consiglieri comunali Di Gregorio, Coppola, Titola e D’Aguanno, che chiedono la rimozione immediata del consulente a tutela dell’immagine della città.

Sindaco Nicola Rizzo

Un misto di ira, rabbia e ferocia che non possono riguardare chi, citiamo testualmente l’ordinanza sindacale, viene nominato per consentire al sindaco di avvalersi di: “qualificata collaborazione professionale esterna a titolo gratuito come addetto alle relazioni interne ed esterne e consulente di fiducia del Sindaco che coadiuvi il Sindaco nella cura dei rapporti con i gruppi consiliari, i partiti politici, gli altri enti locali del territorio, con le società partecipate erogatrici di servizi pubblici e lo supporti nei processi partecipativi con la cittadinanza e le istituzioni locali, e che inoltre, supporti il Sindaco nell’elaborazione ed attuazione delle politiche pubbliche, svolgendo un raccordo tra vertice politico ed amministrativo;”

Un soggetto – proseguono i consiglieri comunali – che ormai da più di due anni staziona stabilmente all’interno del Palazzo Comunale avendo accesso ad atti riservati e occupando spazi destinati ai dipendenti e ponendo in essere, trattandosi di collaborazione professionale esterna, comportamenti di dubbia legittimità ma di sicura immoralità. Non possiamo da un lato investire per fare venire i turisti e per fare spettacoli e poi usare i termini gravissimi (monnezza) per allontanarli.

Nella giornata di oggi è attesa una posizione ufficiale da parte del primo cittadino, Nicola Rizzo, in merito al comportamento del proprio consulente alle relazioni interne e esterne del Comune di Castellammare del Golfo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRevocato il sequestro e le misure cautelari all’imprenditore alcamese Andrea Amato
Articolo successivoVincenzo Santangelo (M5S): “Il taglio dei parlamentari sarà una vittoria di tutti i cittadini”
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.