Nasce il coordinamento di giovani nel trapanese per il No al Referendum

497

E’ stato formalizzato nei giorni scori, in provincia di Trapani, un coordinamento di giovani per il No al Referendum Costituzionale del 20/21 settembre.

Si tratta della sezione provinciale del comitato nazionale NOstra, uno spazio che nasce per lottare contro il taglio dei parlamentari sostenendo il NO al referendum costituzionale. I membri fondatori sono: Davide Gallina, coordinatore (Paceco), Valentina Mazzara (Paceco), Simone Crapanzano (Erice), Lorenzo Peraino (san Vito lo Capo), Filippo Tavormina (Mazara del Vallo).

Cogliamo l’occasione – dichiarano i ragazzi del comitato – per dire che è importante che i più giovani prendano posizione, indipendentemente dal colore politico. Parliamo di un tema che avrà grande influenza sui connotati della politica del domani: una politica che non vogliamo distante dai territori più di quanto già non sia, rappresentativa meno di quella attuale. Non possiamo barattare l’autorità del Parlamento per qualche spicciolo. Per questo abbiamo deciso di non tirarci indietro e farci sentire.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAliscafo fermato. Caso Covid sul Vittoria M in servizio nelle Egadi
Articolo successivoRubano vestiti e alcolici, fermati dai carabinieri a San Vito Lo Capo