Disservizi del servizio idrico, chiesto da alcuni cittadini l’intervento di CODICI

365

ERICE. Da diverse settimane diversi cittadini subiscono disservizi del servizio idrico. Si tratta di intere famiglie ricadenti in diverse strade della città, che sarebbero lasciate senza acqua corrente per diverse ore e persino intere giornate, per questo hanno chiesto l’intervento dell’Associazione CODICI.

“Considerato che in questo periodo estivo aumenta il consumo pro capite dovuto alle alte temperature, e che pertanto non è accettabile tale interruzione del pubblico servizio, anche per ragioni igienico sanitarie, spiega l’Avv. Vincenzo Maltese, componente dell’Assemblea generale dell’Associazione CODICI, per le criticità e inefficienze organizzative del pubblico gestore,HO DIFFIDANO sia EAS che il Comune di Erice, ciascuno per propria competenza, a porre in essere ogni più opportuna e necessaria azione solutoria atta a risolvere le citate criticità e disservizi, atteso che in difetto e perdurando tale situazione, saremo costretti a difendere gli interessi diffusi e collettivi in tutte le competenti sedi preposte”.

Il mio auspicio, in generale è  che nel più breve tempo possibile il Comune di Erice o l’ATI idrico, individuino un nuovo gestore, chiedendo in tal modo la gestione di EAS, unica soluzione per migliorare l’efficienza del servizio idrico e la vita di tante famiglie”.

Con la nota inviata stamane, inoltre, il legale ha chiesto che il pubblico gestore, presente e futuro, al momento della fatturazione per l’anno corrente 2020 tenga conto di tale mancanza, riconoscendo proporzionalmente, una riduzione dei canoni in bolletta per gli utenti del Comune di Erice, riduzione che ad oggi si attesta per 1/12.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteEco-sisma Bonus, IACP avvierà una manifestazione di interesse
Articolo successivoSpiagge vietate nel week end di ferragosto