In marcia contro gli incendi sul Monte Cofano (VIDEO)

423

Si è svolta ieri pomeriggio la passeggiata contro gli incendi, per un futuro di bellezza, sulla riserva del Monte Cofano. Centinaia di cittadini, rappresentanti di associazioni sindacali e ambientaliste, hanno risposto positivamente all’appello promosso da Legambiente Sicilia, Agesci, Anci Sicilia, Flai Cgil Sicilia e Coldiretti Sicilia.

L’iniziativa nasce a seguito dell’ennesimo incendio avvenuto a fine luglio proprio nella riserva di Monte Cofano, nel territorio di San Vito Lo Capo. L’iniziativa mette in luce i tanti cittadini siciliani che manifestano il proprio dissenso contro i continui incendi che investono grandi aree del nostro territorio, perlopiù di natura dolosa.

Questo l’appello integrale:

La Sicilia brucia. Gli incendi la stanno nuovamente devastando, come ogni anno. Vanno in fumo ettari ed ettari di bellezza del nostro patrimonio naturalistico, di boschi e di macchia mediterranea.
Non è il momento di indicare responsabilità, ritardi, disorganizzazione nella macchina degli interventi e soprattutto dell’atavica assenza di prevenzione. È il momento di dire ai siciliani, a tutti i siciliani, che è ora di reagire e dire basta. Non si può più accettare questa inerzia e questa passività.
Bisogna prendere coscienza che questi delinquenti che appiccano le fiamme stanno bruciando il futuro di intere generazioni, stanno cancellando la speranza. Ma è anche necessario e urgentissimo avviare subito una seria strategia di lotta agli incendi, che integri prevenzione, sensibilizzazione, controllo del territorio e sorveglianza, spegnimento e repressione, che coinvolga seriamente i diversi soggetti interessati (Corpo Forestale, Assessorati Agricoltura e Territorio, riserve naturali, sindaci, comunità locali, associazioni ambientaliste, Università, …), che scardini mentalità e comportamenti arcaici e conniventi.

Oltre ai promotori hanno aderito all’iniziativa: Forum siciliano movimenti per l’acqua e i beni comuni, Auser Sicilia, Forum del Terzo Settore della Sicilia, Zero Waste Sicilia, Wwf Sicilia Nord Occidentale, WWF Sicilia, Lipu Sicilia, Cgil Sicilia, Cai Sicilia, Associazione Centro Educazione Ambientale (CEA) Messina onlus, Italia Nostra – Consiglio Regionale Sicilia, Arci Sicilia, Rangers d’Italia Sezione Sicilia, Filca Cisl Palermo Trapani, Associazione Il Ramarro di Caltagirone, “Centro Consumatori Italia”, Rete Degli Studenti Medi Trapani, Associazione Liberamente, Artemisia, FIAB Palermo Bike & Trek, Ecomuseo Mare Memoria Viva di Palermo, Catania Ecologica, FEDERESCURSIONISMO Sicilia, Arci Servizio Civile Sicilia, BC Sicilia, Sunia Sicilia, Cgil Sicilia, Cisl Sicilia, Uil Sicilia, Delegazione Salviamo Monte Bonifato, “ESC” Ecologia, Socialismo, Costituzione, Comune di Palermo,Movimento Cristiano lavoratori – provinciale di Trapani, Sigea Sicilia, Ramarro Sicilia, Sigea Sicilia.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRiciclaggio/auto-riciclaggio, 4 denunciati e 3 immobili sequestrati a Salina
Articolo successivoCoronavirus la situazione a Trapani e provincia, i positivi salgono a 6
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.