Bilancio di “emergenza”

1641

Bilancio di “emergenza” lo hanno chiamato, perché votato dopo il periodo duro del lock down. Passano emendamenti anche della minoranza.

ALCAMO. Un Bilancio “ingessato”, lo aveva descritto così il Consigliere Comunale dell’UDC, Saverio Messana, e in parte ha avuto ragione, infatti il Bilancio non è stato protagonista di grandi risorse, anche perché si aspettano quelle regionali e nazionali a favore dei comuni. Nella seduta comunale dedicata al Bilancio si è arrivati al voto dopo la presentazione di vari emendamenti (tra questi quello sul Bus Navetta per Alcamo Marina), alcuni dei quali hanno raggiunto la maggioranza dei voti. L’esito finale ha visto il si della maggioranza e di un esponente di minoranza.

Sul Bilancio abbiamo intervistato il Sindaco di Alcamo Domenico Surdi che ha precisato: “Se ci saranno novità si potranno fare delle modifiche e parlare di qualche progetto che abbia più ampio respiro”. Ascoltiamo

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentei Carabinieri eseguono un arresto in esecuzione di misura cautelare in carcere
Articolo successivoPartito Democratico: “Intollerabile la mancanza di un piano di prevenzione e di vigilanza da parte della Regione”
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.