L’incendio della Riserva di Monte Cofano. Palmeri (Attiva Sicilia) : “Quando capirà il Governo che serve la video sorveglianza?”

432

“Non nego che sono arrabbiata e delusa nel vedere una delle località più suggestive della nostra provincia violentata in questa maniera per subdole motivazioni o interessi umani. Ho chiamato io stessa la Forestale per sincerarmi della gravità della situazione. Quando parliamo e nel ruolo di deputati chiediamo al nostro Governo ‘programmazione’ lo facciamo perché tutti ormai abbiamo una conoscenza storica sul ripetersi a cadenza quasi annuale di questi tristi eventi, sempre nelle stesse modalità e sempre negli stessi luoghi. Programmazione è l’imperativo alla base della prevenzione, è anticipare le mosse di chi potrebbe avere qualche brutta intenzione, soprattutto nei giorni più a rischio” a dichiararlo è la deputata all’Ars di Attiva Sicilia Valentina Palmeri.

Appena due settimane fa, l’on. Valentina Palmeri si era recata per un sopralluogo alla Riserva di Monte Cofano, a seguito del quale inviava una richiesta all’Amministrazione comunale per convocare, con urgenza, una tavola rotonda con tutte le parti interessate, al fine di meglio capire quando la messa in sicurezza e la sua fruibilità potranno finalmente essere attuate, nonché per porre in essere azioni atte a garantire una più efficace tutela e valorizzazione del luogo, come ad esempio la sorveglianza, anche attraverso sistemi video e satellitari, dei punti di accesso, soprattutto nei giorni più a rischio.

In giornata – continua la deputata – presenterò immediatamente una interrogazione al Presidente della Regione e all’Assessore competente.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRogo Monte Cofano, CODICI presenta esposto in Procura
Articolo successivoAi Comuni siciliani i 300 milioni del Fondo Perequativo Regionale