L’associazione Cambiamenti invita l’amministrazione comunale ad attivarsi il prima possibile per la sicurezza dei cittadini

1089
CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Stagione turistica ridimensionata si dopo il lock down, “ma mai ci saremmo aspettati una stagione che fino ad oggi si è mostrata caotica, selvaggia e a tratti quasi facilitante lo sviluppo di inciviltà sociale”, ad esprimersi così, in un comunicato, l’associazione Cambiamenti rivolgendosi alla Giunta Rizzo. Il comunicato continua:
“Eppure la politica di chi siede sulle poltrone è stata più attenta ad esprimere disistima verso movimenti e partiti di cui è stata protagonista in prima persona piuttosto che concentrarsi sulla vivibilità del nostro paese.
L’onestà politica di “CambiaMenti” non è altro che la “capacità di Apolitica”. Ciò significa che a “CambiaMenti” non interessano i giochi di potere ma interessa Castellammare per la quale mette a servizio le proprie capacità in modo collaborante e fattivo.  Non crediamo in una politica “mestiere di chi non ha mestiere”, non crediamo in chi, ideologicamente ambiguo, sta a destra ma si proclama radicalmente a sinistra. Non crediamo in una maggioranza che si mostra unita nella convocazione di un consiglio comunale, esprimente voto di fiducia ad un Sindaco con avviso di garanzia in concorso esterno per associazione mafiosa, e che perde per dimissione, anche se per motivi di lavoro, l’unico consigliere della maggioranza assente alla seduta consiliare in questione.
Fuori dai giochi di palazzo, abbiamo assistito ad un aumento esponenziale dei parcheggi nelle zone di divieto di sosta soprattutto nelle ore serali. Probabilmente, per far rispettare la segnaletica nelle aree di divieto di sosta, non era necessario inviare note a Prefettura e richiedere la presenza dell’esercito (mai palesatosi), ma solamente un servizio di polizia municipale ben organizzato con aumento delle ore di servizio.
Restiamo nella speranza che l’istituzione, seppur significativamente tardiva, della ZTL a partire dall’ 1 agosto, possa migliorare la vivibilità del centro urbano e che vengano effettuati costanti controlli e sanzioni sugli eventuali trasgressori della ZTL, onde evitare forti limitazioni di accessibilità di eventuali mezzi di soccorso nelle ore notturne soprattutto nelle strette vie del centro storico.
La vivibilità e la sicurezza del nostro paese sono temi a noi molto cari, poiché crediamo che prevenire sia sicuramente meglio che rimpiangere.
Siamo, infatti, contenti di aver visto interventi di messa in sicurezza degli spazi posti a sud della carreggiata della SS 187 all’altezza dello svincolo per via Plaja, su cui insiste un versante in roccia precedentemente sede di frana e che era diventata area irregolare di parcheggio.
Abbiamo osservato con piacere i recenti interventi di manutenzione della villa Margherita anche se, data la presenza nei pressi dell’elevato numero di strutture ricettive, crediamo che non sia stato saggio programmare l’intervento con uso di motoseghe alle prime ore del mattino, recando di fatto disturbo al sonno dei turisti soggiornanti nei pressi della villa. Inoltre, abbiamo constatato che non è stata presa in considerazione la pericolosità di una palma, alla vista molto fuori- piombo e quindi presumibilmente pericolosa. A tal riguardo vogliamo sperare che tale situazione non sia frutto di dimenticanze o disattenzioni.
Sono ancora molti i problemi e i disagi soprattutto in termini di sicurezza del nostro territorio. Nello spirito della politica di “CambiaMenti”, una politica che ha sempre manifestato e mostra atteggiamento collaborativo e costruttivo, mirata alla risoluzione dei problemi e che ha come fine quello di salvaguardare l’unico bene importante che è Castellammare del Golfo ed i nostri cittadini; ci teniamo a segnalare ulteriori condizioni pericolose che, secondo il nostro punto di vista, potrebbero favorire la configurazione di spiacevoli avvenimenti e per le quali riteniamo doveroso un intervento:
– Mancanza di funzionamento dell’illuminazione stradale della SP63 nel tratto tra Baia Guidaloca e Scopello. Tale condizione, in conseguenza del traffico intenso nelle mensilità estive, incrementerebbe  il  rischio di possibili incidenti stradali.  Abbiamo  provveduto  a  segnalare la condizione di disagio tramite il Numero Verde 800339929, senza  ottenere  risultati  incisivi  e risolutivi, per  cui  chiediamo  all’amministrazione un  interessamento  a  riguardo;
– Dissesto  della  ringhiera  panoramica  di  via  Arciprete  Militelli  in corrispondenza  dell’incrocio  con  il  vicolo Timpa .  Condizione  significativamente  a  rischio  poiché  trattasi  di  area  con  bellissimo  panorama  ed utilizzata dai  passanti  tanto  per  sporgersi  e  guardare  il  mare  quanto  per  fare  fotografie.
– Dissesto  della  scalinata  di  accesso  alla  spiaggia  di  “Guidaloca”  lato  ovest;
–  Notevole  scivolosità  del  tratto  in  salita  della  via  Sturzo  (quartiere  Chiusa),  unica  via  di  acceso alle vie : Bizet,  Rossini,  Discesa  Badia  e  Pioppi.  Il  tratto  stradale scarsamente  aderente  impedisce di fatto l’accesso  in  auto a residenti, turisti  locatari  di  abitazioni  estive  o temporaneamente domiciliati in strutture  ed eventuali  mezzi  di  soccorso. La  situazione  diviene  ancora  più  drammatica  in  caso  di pioggia  o  di  “parcheggio  selvaggio”  negli  spazi  limitrofi.
Nella  presentazione  di  tale segnalazione, che abbiamo provveduto a protocollare in data odierna, presso gli uffici del comune (come da immagine allegata), non  si  vuole  configurare  un attacco  politico  ma  mettere a conoscenza l’amministrazione di situazioni, a nostro dire, pericolose ed identificabili come problemi di sicurezza.
Si  ribadisce  la  visione  e  lo  spirito  fattivo  del  nostro  gruppo finalizzato  a  rendere  più  fruibile  e  sicuro  il  nostro  territorio”.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMonte Cofano: Il segretario della CGIL Filippo Cutrona condanna il vile gesto
Articolo successivoRogo Monte Cofano, CODICI presenta esposto in Procura