Grillo,” Di Girolamo usi altri toni”

415

Marsala: la campagna elettorale si presenta già frizzante

L’uscita pubblica del sindaco di Marsala Alberto Di Girolamo, pronto a candidarsi per altri cinque anni da primo cittadino, non è piaciuta al suo avversario Massimo Grillo, che per la verità si è ritrovato destinatario di alcuni strali polemici, non ultimo quello col quale Di Girolamo ha ricordato di averlo già sconfitto. Grillo, sostenuto da una larghissima coalizione di centrodestra, ha dichiarato: “Sono sinceramente dispiaciuto per i toni utilizzati da Alberto Di Girolamo nelle sue prime uscite da candidato sindaco. Se il buongiorno si vede dal mattino, dovrò rassegnarmi all’idea che mi attende una campagna elettorale fatta di insulti e parole poco lusinghiere nei confronti della mia coalizione, della mia persona e della mia storia umana.

Di certo non posso costringere nessuno a tenere un comportamento rispettoso e ad usare un linguaggio consono ad una competizione elettorale civile. Ma una cosa posso farla, posso prendere un impegno con la città. Mi impegno a non rispondere a tono, a non scendere sul personale, a non alimentare odio e rancore ed a parlare esclusivamente dei problemi di Marsala e di cosa intendo fare per risolverli.

Capisco che la competizione possa scaldare gli animi ma per me la sfida è politica, non personale: ho deciso di candidarmi per amore della mia città, non contro qualcuno. Nei mesi passati, Marsala ha sofferto abbastanza e sento chiaro e forte il bisogno dei cittadini di parlare di fatti concreti e non di sterili attacchi, che di certo non risolvono i problemi della città. Pertanto, questo mio impegno a mantenere un certo stile vuole essere un contributo al rasserenamento del clima cittadino. Invito tutte le liste della mia coalizione a fare altrettanto ed a concentrarsi solo sui problemi che intendiamo affrontare e risolvere insieme ai cittadini”.

La campagna elettorale è al momento segnata dall’incertezza della candidatura della miss della politica trapanese Giulia Adamo, ex presidente della Provincia, ex deputato regionale ex sindaco di Marsala. La sua condanna per peculato, a proposito dell’utilizzo di fondi pubblici dell’Ars destinati ai gruppi parlamentari, minerebbe la sua corsa a prima cittadina. I Cinquestelle hanno deciso di non seguire alcuna alleanza col Pd, che sostiene Di Girolamo, e di candidare Aldo Rodriquez.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSanità: Liste di attesa troppo lunghe, lo Spi Cgil la Fnp e la Uil pensionati incontrano i vertici Asp
Articolo successivoCoronavirus la situazione a Trapani e provincia