Lasciano il cane all’interno del nido della tartaruga di Alcamo Marina: provvidenziale l’intervento di una bagnante

10051

ALCAMO MARINA. La prima esperienza, documentata, del nido di tartaruga Caretta caretta ad Alcamo Marina stava per avare un epilogo negativo. Ieri pomeriggio, intorno alle ore 16, dei ragazzi con un cane al seguito si aggiravano lungo il litorale della zona “Battigia”.  Pochi minuti dopo, il loro cane è stato avvistato all’interno della recinzione che protegge il nido di tartarughe marine. Provvidenziale l’intervento di una bagnante, solita a frequentare quel posto, che con grande senso civico e responsabilità ha urlato contro gli individui che, dopo aver prelevato il cane, si sono prontamente allontanati.

I volontari hanno già controllato il nido e le zampate lasciate dal cane non sembrano aver causato danni al nido. Fortunatamente l’intervento della signora ha evitato il peggio. L’area è video sorvegliata e in queste ore si stanno passando al setaccio i filmati per risalire ai responsabili. L’episodio è stato segnalato alle forze dell’ordine e all’autorità competenti.

Si continua a raccomandare a tutta la comunità di non avvicinarsi troppo al nido se non in presenza di volontari o persone qualificate, oltre a intervenire qualora ci fossero altri gesti sconsiderati a danno del nido.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteNiente dimissioni
Articolo successivoErice, parla la sindaca
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.