Servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, un arresto

527

CASTELVETRANO. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Castelvetrano, nel corso di un mirato servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto COTTONARO Massimo, 46enne castelvetranese già noto alle forze dell’ordine.

Nello specifico, nella serata di sabato 04 luglio, i militari operanti, che da qualche tempo stavano svolgendo delle indagini tenendo sotto controllo i movimenti dell’arrestato con una discreta attività di osservazione, hanno predisposto un servizio di pedinamento nei confronti del Cottonaro che permetteva di comprovare che lo stesso si stava recando presso una nota piazza di spaccio palermitana per acquistare sostanze stupefacenti.

Al ritorno dal capoluogo decidevano, dunque, di procedere al controllo del Cottonaro, al quale veniva intimato l’alt all’altezza dello svincolo autostradale di Campobello di Mazara. A conclusione di una minuziosa perquisizione personale e veicolare, i Carabinieri hanno rinvenuto gr. 33 di sostanza stupefacente del tipo cocaina, suddivisa in 3 ovuli e gr. 42 di sostanza stupefacente del tipo cocaina di eroina, suddivisa in 4 ovuli, abilmente nascosti all’interno della automobile sulla quale viaggiava l’uomo.

A seguito di tale rinvenimento, la perquisizione è stata estesa all’abitazione del Cottonaro, all’interno della quale vi erano anche 6 flaconi di metadone, un bilancino di precisione e la somma contante di euro 100 in banconote di piccolo taglio, verosimilmente profitto dell’attività di spaccio.

Tutto il compendio criminoso veniva sottoposto a sequestro.

L’arrestato, dopo le formalità di rito e su disposizione della Procura della Repubblica di Marsala, è stato tradotto agli arresti domiciliari.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePubblicato l’avviso per richiedere i buoni spesa regionali
Articolo successivoTrapani e provincia: movida e controlli