Flash Mob per dire No alla mafia: lenzuola e striscioni bianchi a Castellammare del Golfo

1565

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. A seguito dell’operazione “Cutrara”, i cittadini di Castellammare del Golfo hanno avviato diverse iniziative spontanee per dire No alla mafia. L’operazione antimafia, avvenuta la notte tra il 15 e il 16 giugno, ha portato all’arresto di 14 persone appartenenti a Cosa Nostra e coinvolto diversi indagati compreso il primo cittadino.

Proprio nei giorni scorsi, il 20 e il 21 Giugno, diversi cittadini hanno esposto striscioni bianchi, facendo seguito al Flash mob lanciato sui social con l’obiettivo di sancire in maniera netta come la Castellammare pulita, che da sempre ha ripudiato certi meccanismi alza orgogliosamente la testa contro la mafia (volutamente scritta in piccolo perché composta da piccoli uomini) esponendosi nel dire che Noi crediamo in ben altri valori. 

Anche gli scout del gruppo Castellammare, insieme alla comunità ecclesiale, hanno deciso di esporre uno striscione con la scritta “No mafia” sul fianco laterale della chiesa di san Giuseppe, la chiesa più alta del paese per renderlo visibile anche dall’incrocio principale della cittadina.  L’idea è nata ascoltando il Vangelo di domenica scorsa che invitava ad annunciare “dalle terrazze” il Vangelo della vita. “ Un segno che impegna ancora di più il nostro percorso educativo, la promozione umana e spirituale della nostra comunità – si legge nella nota stampa.

Se i nostri lettori volessero segnalarci altre iniziative o inviarci delle fotografie possono farlo direttamente all’email della nostra redazione o sul nostro profilo facebook.

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCambiaMenti rivolge delle domande al Sindaco Rizzo.
Articolo successivoIncidente mortale sull’A29 direzione Trapani dopo lo svincolo di Segesta (AGGIORNAMENTO)
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.