Divieto bevande in vetro e chiusura Cala Marina e Scopello

2059

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Il Comune di Castellammare del Golfo ha disposto un’ ordinanza per prevenire assembramenti e garantire la quiete pubblica fino alla conclusione dell’esigenza emergenziale.

Divieto di vendere bevande alcoliche da asporto in contenitori di vetro dalle 23 alle 8 del mattino. Disattivare i distributori automatici. Anticipato l’orario di chiusura della cala marina: dalle ore 17 alle 3 del mattino dal venerdì alla domenica fino al 31 luglio. Chiuso al traffico anche il borgo di Scopello, ogni domenica dalle ore 10 alle 24. Divieto di vendere bevande alcoliche da asporto in contenitori di vetro dalle 23 alle 8 del mattino dal 20 giugno e fino a “cessate esigenze emergenziali su tutto il territorio comunale”.

Le bevande in contenitori di vetro potranno essere consumate all’interno dei locali e nello spazio esterno concesso solo con servizio al tavolo. Alle ore 23 devono essere disattivati anche i distributori automatici.

Troppi assembramenti serali nelle strade e piazze dopo la riapertura delle attività, scarso uso di mascherine e rispetto delle distanze interpersonali nonché disturbo del riposo e della tranquillità dei cittadini.

Come si legge nel testo dell’ordinanza firmata dal sindaco Nicolò Rizzo il divieto di vendita per asporto e conseguente consumazione di bevande alcoliche e superalcoliche in contenitori di vetro in  luoghi pubblici o aperti al pubblico, è in vigore dalle ore 23 alle 8 “per prevenire aggregazione serale/notturna allo scopo di prevenire il contagio da Covid-19 ed il conseguente disturbo della quiete e riposo”.

Le bevande in bottiglia e similari in vetro, in sostanza, si potranno consumare nei locali e nelle aree concesse stando seduti ai tavoli e rispettando le distanze tra visitatori.

Prevista una sanzione pecuniaria che va da 400 a 3mila euro e  la chiusura dell’attività da 5 a 30 giorni per chi non rispetta l’ordinanza .

Anticipato intanto, l’orario di chiusura al traffico di viale don Leonardo Zangara: nella frequentata cala marina, il venerdì, sabato e domenica non si potrà accedere dalle ore 17 alle 3 del mattino. L’ordinanza firmata dal comandante della polizia municipale Osvaldo Busi è in vigore dal 20 giugno e fino al 31 luglio e si tratta di una modifica parziale del precedente atto che invece prevedeva la chiusura a partire dalle ore 20.

Fino al 31 luglio, quindi,  la cala marina sarà pedonale fino alle tre del mattino ogni venerdì, sabato e domenica a partire dalle ore 17.

Disciplinata anche la circolazione stradale nel borgo di Scopello dove, nelle prossime domeniche, 21 e 28 giugno, dalle 10 alle 24 non sarà consentito l’accesso se non ai mezzi autorizzati.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare 2.0 sull’operazione “Cutrara”: “non ci sono i margini per continuare un impegno politico”
Articolo successivo“Quel terreno è cosa nostra”