Emma Dante non partecipa al suo saggio: “Bisogna prendere una posizione”

606

Nella giornata di ieri Emma Dante, regista palermitana , annuncia di non prendere parte al saggio dei suoi stessi alunni. Con un post su Facebook la regista scrive: “I miei allievi stasera si sono diplomati, ora sono attori e attrici. Gli auguro tutto il bene. Purtroppo non ho potuto assistere dal vivo al saggio conclusivo a Palazzo Riso di Palermo perchè mi era stata annunciata la presenza del neoassessore leghista regionale ai Beni culturali e della Identità siciliana, Alberto Samonà, nei confronti del quale nutro un unico desiderio: le sue dimissioni”.

Emma ha proseguito spiegando che, nella vita, è importante saper prendere delle scelte, e lei perseguendo la sua ha deciso di non prendere parte al suo stesso evento, in simbolo di protesta per la presenza dell’assessore della Lega accusato di professare tendenze filonaziste. A malincuore i ragazzi del suo corso di recitazione sono diventati attori, ma senza la presenza della loro guida. La regista conclude il post così “Credo sia importante prendere una posizione nei confronti di chi dovrebbe rappresentare la cultura della nostra amata sicilia ma ha mostrato simpatie naziste. scusate ma non ce l’ho fatta!”.