Birgi riaprirà il 21 giugno, scongiurata la riapertura a luglio

1261

“L’aeroporto “Vincenzo Florio” di Trapani-Birgi riaprirà il prossimo 21  giugno” lo rende noto il senatore del MoVimento 5 Stelle, Vincenzo  Santangelo. “Questa mattina ho subito contattato il viceministro  Cancelleri, il quale mi aveva assicurato che si sarebbe interessato per  cercare di arrivare ad una soluzione per l’immediata riapertura. La  risposta è stata celere, come annunciato dallo stesso viceministro.   Sono certo che l’operatività dell’aeroporto rappresenti un segnale  importante per un territorio ancor più in sofferenza dopo l’emergenza  Covid-19” ha concluso Santangelo.

Sull’argomento anche Articolo 1 Trapani: “Apprendiamo con grande soddisfazione che l’aeroporto di Birgi riaprirà il 21 giugno, dichiara Antonio Gandolfo segretario provinciale Articolo Uno Trapani, a seguito del chiarimento intercorso tra i ministri Speranza e De Micheli con ENAC.
Infatti la società di gestione AIRGEST ha richiesto adesso la riapertura dell’aeroporto di Birgi dal 21 giugno e verrà autorizzata dal governo con apposito decreto.
Il ministro Speranza ha infatti precisato che l’autorizzazione per l’apertura necessitava della richiesta da avanzare a cura della società di gestione aeroportuale.
Il rilancio dell’aeroporto di Birgi è un tassello fondamentale per la ripresa economica del nostro territorio”.

Sugli aeroporti di Comiso e Trapani che riapriranno il 21 giugno si è espresso anche il vice Ministro alle Infrastruture e Trasporti, Giancarlo Cancelleri:
Ho voluto sentire questa mattina il Presidente dell’Enac per sapere come mai gli aeroporti di Comiso e di Trapani non fossero stati inseriti nel decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che dispone l’operatività degli scali su tutto il territorio nazionale. Ho sentito poi i Presidenti delle società che gestiscono i due aeroporti siciliani e li ho rassicurati della riapertura secondo le loro necessità. C’è da dire però che l’Airgest ha mandato la richiesta a Enac, atto fondamentale per poter riaprire, solo stamattina, ma nonostante ciò mi sono attivato affinché non ci fossero ritardi e disservizi per il territorio, così da garantire ai cittadini la possibilità di volare. Il Presidente dell’Enac, Nicola Zaccheo, non solo mi ha rassicurato che non vi è nessun motivo per non accogliere le richieste e poter consentire ai due aeroporti di riprendere le attività, ma ha anche chiarito che per nessun motivo si vogliono lasciar chiusi i due scali. Inoltre Zaccheo si è reso disponibile, nel caso che i due aeroporti lo richiedessero, ad autorizzare l’apertura anche prima della data prestabilita.

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus: in Sicilia situazione stabile, più guariti e meno ricoveri
Articolo successivoSicilia. Barbagallo: istituzione delle “ZES” opportunità di sviluppo, la Regione faccia la propria parte