Marsala, aggredisce i Carabinieri intervenuti per sedare una rissa: arrestato

632

MARSALA. Lo scorso fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Marsala hanno tratto in arresto per Resistenza a Pubblico Ufficiale DRIDI Abderraouf, 39enne tunisino domiciliato a Marsala.

Nello specifico, nella notte tra sabato e domenica, la Centrale Operativa dei Carabinieri di Marsala riceveva diverse segnalazioni per una rissa in corso nel centro storico cittadino. Venivano quindi inviate tre pattuglie della Sezione Radiomobile nella centralissima via Garibaldi, dove alcuni passanti indicavano che il focolaio della rissa – che coinvolgeva diversi cittadini extracomunitari – si era spostato nella vicina via Della Gancia. I militari si dirigevano subito sul posto indicato per sedare la rissa, ma alla loro vista il gruppo di persone si dileguava. I Carabinieri, tuttavia, riuscivano a fermare il DRIDI il quale dapprima si rifiutava di fornire le proprie generalità e successivamente si scagliava contro i militari al fine di eludere il controllo. Le pattuglie riuscivano a contenerlo con non poca difficoltà, tanto che uno dei militari doveva fare ricorso alle cure del locale Pronto Soccorso.

Accompagnato presso la Caserma “Silvio Mirarchi”, il DRIDI – al termine delle formalità di rito – veniva dichiarato in stato di arresto per Resistenza a Pubblico Ufficiale e tradotto presso il proprio domicilio in attesa dell’udienza di convalida.

Nel corso del rito direttissimo celebratosi nella giornata di lunedì, il Giudice Monocratico del Tribunale di Marsala ha convalidato l’arresto e disposto nei confronti del 39enne tunisino la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di Marsala con divieto di allontanarsi dalla propria abitazione dalle ore 20:00 alle ore 07:00, nonché la presentazione alla Polizia Giudiziaria per quattro giorni settimanali.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMazara, arrestato per maltrattamenti in famiglia
Articolo successivoTrapani, la Polizia arresta 3 pregiudicati