Buoni spesa nuovamente in distribuzione: voucher anche per luce, gas e affitto

8579

Occorre presentare domanda entro il 20 giugno tramite pec o al protocollo comunale. Nuovamente in distribuzione i buoni che riguardano spesa, pagamento luce, gas e affitto, per chi ne ha bisogno a causa dell’emergenza da coronavirus ancora in corso.

L’amministrazione comunale ha riattivato le procedure già messe in atto ad aprile riprendendo il sostegno per chi ha necessità grazie ad il contributo della Regione siciliana al momento pari  a circa 90 mila euro: entro il 20 giugno occorre presentare domanda su apposito modulo scaricabile dal sito del Comune  (http://www.comune.castellammare.tp.it/portale/avvisi/)  prioritariamente tramite email agli indirizzi info@comune.castellammare.tp.it e comune.castellammare.tp@pec.it.

In questa fase3 dell’emergenza Covid 19 è anche possibile consegnare la domanda cartacea al protocollo comunale di corso Bernardo Mattarella, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 13.

Per informazioni e chiarimenti si può contattare l’ufficio Servizi Sociali telefonando al numero 0924592 550 -255 -238.

Il supporto che riguarda un buono spesa per l’acquisto di beni di prima necessità quali alimenti, farmaci, prodotti per igiene personale e bombole del gas, ma anche il pagamento di luce e gas o l’affitto, come già avvenuto per la distribuzione del sostegno statale, è rapportato al numero dei componenti il nucleo familiare: 300 euro per una persona, 400 euro per 2600 euro per tre persone700 euro per 4 e 800 euro per nuclei familiari con 5 o più componenti.

«Abbiamo attraversato e continuiamo a vivere momenti di estrema difficoltà che abbiamo cercato in tutti i modi di arginare lavorando incessantemente per sostenere chi ha più bisogno. Le misure messe in campo per l’epidemia da Covid 19 ci consentono di erogare, dopo quello statale, il sostegno predisposto dalla Regione da indirizzare a chi ha necessità. Abbiamo quindi subito disposto le procedure con i Servizi Sociali –affermano il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore ai servizi Sociali Enza Ligotti- che riguardano beni di prima necessità oppure l’aiuto per pagare l’affitto, luce e gas. Il nostro intento è quello di rivolgerci prioritariamente a chi non ha alcuna forma di sostegno. Siamo davvero orgogliosi della comunità castellammarese che ha collaborato con grande spirito di solidarietà non lasciando nessuno indietro. Siamo entrati nella fase3 dell’emergenza che ricordiamo, però, non è ancora finita: invitiamo ancora tutti ad essere attenti e rispettare le misure in vigore. Continueremo –concludono  il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore ai servizi Sociali Enza Ligotti- ad essere presenti ed a lavorare incessantemente per la nostra comunità e soprattutto per chi ha più necessità»

Il buono spesa o il pagamento di luce e affitto saranno erogati fino ad esaurimento dell’importo assegnato dalla Regione al Comune che intende destinare le risorse prima a nuclei familiari “che non percepiscono alcuna altra forma di reddito o altra forma di assistenza da parte dello Stato…”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteQuel silenzio di Musumeci
Articolo successivoCassone abbandonato da mesi e riempito di rifiuti ad Alcamo